Ue, Mattarella contro «il ritorno alle sovranità nazionali». È polemica

mercoledì 22 Marzo 15:54 - di
mattarella

È il tema della sovranità a tenere banco in occasione delle celebrazioni per l’anniversario dei Trattati di Roma. Per il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, «nessun ritorno alle sovranità nazionali potrà garantire ai cittadini europei pace, sicurezza, benessere e prosperità». «Nessun Paese europeo, da solo, potrà mai affacciarsi sulla scena internazionale con la pretesa di influire sugli eventi, considerate le proprie dimensioni e la scala dei problemi», ha aggiunto il capo dello Stato, durante la cerimonia a Montecitorio per il sessantesimo del trattato con cui sono state istituite la Comunità economica europea e la Comunità europea dell’energia atomica, gettando le basi per l’attuale Unione. 

Meloni: «La nostra sfida è quella della sovranità»

Proprio ciò che è diventata l’Unione europea oggi, però, impone di ritrovare una nuova centralità per gli Stati. «La sfida che dobbiamo riuscire ad interpretare è la sfida della sovranità, di una proposta politica che dica “prima gli italiani”, che dica “difesa del nostro prodotto, dei nostri lavoratori, del nostro made in Italy, dei nostri diritti, dei nostri confini”», ha ricordato ai microfoni di RTL 102.5 Giorgia Meloni, che sabato all’Angelicum di Roma, nel corso dell’incontro “Italia Sovrana in Europa”, presenterà un’idea di Europa ispirata al modello  della confederazione di Stati. «Dobbiamo fare cartello come Italia, come fanno le altre nazioni anche quando tentano di venire a occupare la nostra realtà, come fanno le altre nazioni europee», ha sottolineato ancora la presidente di Fratelli d’Italia.

Alemanno: «Mattarella parla contro la Costituzione»

Per Gianni Alemanno, poi, «è molto grave che il presidente della repubblica Mattarella, custode della Costituzione, faccia delle affermazioni contrarie ai principi fondamentali della nostra Carta». «Il presidente Mattarella non può dire che “il ritorno alla sovranità nazionale è pericoloso”, perché l’articolo primo della Costituzione afferma che “la sovranità appartiene al popolo”, non ad organismi sovranazionali non legittimati democraticamente», ha spiegato il leader del Movimento nazionale per la Sovranità. «Rivendicare la sovranità nazionale e popolare non significa affatto voler ritornare al nazionalismo aggressivo del Novecento. Significa al contrario – ha chiarito Alemanno – proporre un’Europa costruita come una confederazione di Stati sovrani, che cooperano per difendere gli interessi comuni». «Senza sovranità nazionale non c’è sovranità popolare e non a caso gli italiani da troppo tempo subiscono i condizionamenti dei poteri finanziari e delle multinazionali che stanno distruggendo la nostra economia», ha concluso Alemanno.

La Lega in sit-in contro l’euro 

Per la Lega, che ha disertato le celebrazioni in aula per svolgere invece un sit-in davanti Montecitorio, poi, «oggi non c’è nulla da festeggiare». Fra gli slogan scanditi dal Carroccio «No all’Europa dei traditori» e «Questa Europa affamai i popoli». «Rispettiamo Mattarella, ma stanno festeggiando i traditori dei valori europei, chi sostiene un’Europa che massacra i diritti dei cittadini europei, l’economia degli Stati, che fa gli interessi delle lobby finanziarie. Ormai – ha detto il capogruppo del Carroccio, Federico Fedriga – l’uscita dall’euro non è più una scelta, ma una via obbligata per risollevare le economie depresse dei nostri Paesi».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sante 25 Aprile 2020

    È stato un po troppo in esplicito sta tradendo la nostra storia romana Italiana Nazionale con illusione apatica in democratica .
    Lui il capo esce solo fuori quando non sa cosa dire in realtà dopo aver distrutto l Italia da capo a piedi !

  • paolo Scotti 21 Aprile 2020

    Non vale niente la tua opinione

  • Enza 20 Aprile 2020

    Un presidente che parla così della Repubblica Sandro Pertini era era unico parlava per il suo popolo ma signor presidente Ma ve ne dovete andare Ma lei dovrebbe stare col popolo Con tutto il rispetto ma non siamo in una dittatura basta riprendiamoci la nostra Italia detto basta Questo esagerato togliamoci dall’Unione basta è da finire controllati sottomessi ma stiamo dando i numeri che stiamo facendo i nostri antenati i tuoi antenati dottor Mattarella hanno combattuto per la nostra Italia è colpa vostra e tutto questo schifo

  • Curzio 20 Aprile 2020

    Solo una considerazione, in 20 anni di euro cosa abbiamo avuto di buono? Pensateci….a me è venuta in mente solo 1 cosa, i viaggi all’estero per il resto deserto assoluto e impoverimento dilagante. Matarella copate.

  • Nicola 19 Aprile 2020

    Non sono d’accordo con questo signore che, insieme ad altri discutibili personaggi, ci ha imposto di entrare nella UE con l’euro e pretende di rimanerci. Questi traditori del popolo hanno agito ed agiscono senza che esso sia mai stato consultato. E mi domando dove sia la magistratura, pronta a indagare un agente che fa fare un giro sulla moto d’acqua della Polizia ad un bambino ma incurante del reato ipotizzabile, a dir poco, di attentato all’integrita’ dello Stato.

  • Giovann 19 Aprile 2020

    Fuori dall’Europa.

  • ROBERTO Cirivello 19 Aprile 2020

    Giustissimo quello che ha detto la meloni e alemanno sono d’accordo con loro riprendiamoci la nostra sovranità basta di questi burocrati di Bruxelles

  • Domenico Pastano 19 Aprile 2020

    Sono scioccato è indignato dalle parole dette dal Sig. Mattarella.
    Non riconosco questo signore come capo dello stato.
    Ritengo ché L’ITALIA abbia il diritto è l’obbligo di essere SOVRANA come il suo POPOLO su tutto ciò che concernte la NAZIONE.
    Abbiamo il diritto di difendere il nostro patrimonio ” CULTURALE , ARTISTICO, ECONOMICO, TURISTICO, RELIGIOSO.”

  • Alberto 19 Aprile 2020

    Purtroppo ho paura che da soli non siamo in grado di governarci, siamo eterogenei e non riusciamo ad unirci.
    Fossimo uniti, non ci sarebbero certe discussioni politiche.

  • Vanna 19 Aprile 2020

    Uscire uscire uscire, per l’amor di Dio, fate il possibile o sarà una tragedia per il nostro paese.

  • Marco 19 Aprile 2020

    RIPRENDERE LA NOSTRA SOVRANITÀ POLITICA E MONETARIA È VITALE PER NOI E PER LE GENERAZIONI FUTURE ??
    A TUTTI I COSTI ??
    UNITI SI PUÒ ??

  • Cielito Lindo 19 Aprile 2020

    Signor presidente della Repubblica italiana Mattarella:
    I nostri nonni sono morti nella seconda guerra mondiale sacrificandosi …
    I nostri nonni sono morti per il miracolo economico italiano sacrificandosi….
    I nostri nonni i nostri padri noi stessi abbiamo sacrificato le certezze che loro pagando con la vita ci hanno lasciato…per consegnare ai nostri figli che cosa? …Ce lo spieghi signor Mattarella dall’altro dello scanno ove Ella osserva ( ove siede e presiede per meriti… ) ricordando sempre che Ella e chi prima di lei gli obblighi di Rispetto e ricorrenze ai tanti eventi menzionati e tanti altri non menzionati…. Ricordando il Rispetto e il rispetto delle regole e delle leggi ….
    Perdoni la mia stupida ignoranza di plebeo… Schiavo obbediente…. Per obbligo di stato…. Si signor Mattarella sono stupido e ignorante ma i miei occhi le mie orecchie non possono non vedere e non capire tutte le cose più orrende e nefaste che sono accadute in un passato prossimo …. E ancora peggiori stanno accadendo …. In questo momento… #andratuttobene# Ella è certo …? O è il solito pagliativo per accompagnarci alla dolce morte che poi tanto dolce non è…. Perdoni ancora la mia arroganza nello scriverle certamente Ella ha cose molto più importanti da vedere….
    Sono schiavo Sono plebeo Sono Italiano obbediente per obbligo di Stato.. Mario Maietta

  • Gianluca 19 Aprile 2020

    L Italia per l Europa e solo un deposito immigrati e caro Mattarella lei ha abbandonato il popolo Italiano e sta permettendo uno scempio alla nostra cara amata patria e sta disonorando la bandiera?????? vogliamo l Italia fuori da quest Europa ha trazione tedesca e vogliamo la lira quest Europa e una falsa e lei lo sa

  • Antonio 19 Aprile 2020

    Chiedo scusa ma il presidente dell’Italia non dovrebbe ascoltare il popolo? e se la maggioranza del popolo vuole un europa sovrana perché si oppone? Oppure spiegatemi qual’è la mansione del presidente della repubblica, che io non l’ho ancora capito

  • Iginia Bianchi 12 Aprile 2020

    Forse il Presidente non sa che l’unico paese non sovranista è l’Italia,per questo i paesi sovranisti come Francia e Germania ci trattano come zerbino.

  • sante 11 Aprile 2020

    continuare a lottare, comunicare in modo semplice, portare in evidenza i controsensi di questo pseudo governo ed i “giochi” di potere, far capire a cosa andiamo incontro con questa globalizzazione, cercare anche alleanze impensabili fino a ieri ma, soprattutto, lavorare sul territorio in termini di sociale

  • Gaetano 10 Aprile 2020

    Sono convinto che si deve uscire d alleuro a disttrutto l Italia così possiamo riprenderci a stare meglio

  • Curzio Cerato 6 Aprile 2020

    So solo una cosa, in 20 anni di Euro l’italia non ha avuto niente di buono.

  • Wilma 26 Marzo 2020

    Condivido appieno !!
    Infatti non avevano chiesto al popolo se cambiare moneta e fare lUnione !
    Bastardi sono anni che siamo presi per il c.. dalla burocrazia e dalla politica
    Ci vorrebbe una “Primavera Italiana” È ORA !!

  • gio 9 Settembre 2018

    ALTO TRADIMENTO.

  • Laurs 3 Febbraio 2018

    Ma come parlano bene e razzolano nse i nostri politici che si sono svegliati dopo la prolungata atassia mentale che li aveva colpiti votando i mille decreti e leggi contro quanto oggi sbandiersno voler combattere Non sono degni fi esserevotati nessuno di loro msi piú sl governo