Guerriglia contro Marine Le Pen a Nantes: feriti 11 poliziotti (VIDEO)

domenica 26 febbraio 17:28 - di Guglielmo Federici

 

L’assalto a Marine Le Pen è iniziato. La favorita, secondo i sondaggi, nella corsa all’Eliseo fa paura. Organizzare una manifestazione elettorale per la leader del Front Nacional diventa una via Crucis, come sta accadendo a Nantes, dove le candidata alle presidenziali era attesa per un meeting elettorale nel fine settimana  con i suoi sostenitori. Una due giorni travagliata. Oltre 2000 manifestanti anti Le Pen hanno pensato di mettere a ferro e fuoco la città per protestare contro contro la visita della candidata. La protesta è degenerata. I manifestanti hanno lanciato oggetti verso la polizia, con tutto il contorno di atti vandalici nelle vie della città e sassate alle vetrine dei negozi. La polizia è intervenuta a protezione della manifestazione del Fn e ha risposto con attacchi di gas lacrimogeni. Secondo il Ministero degli Interni, “11 poliziotti e gendarmi sono stati feriti e contusi”. Tra di loro, un poliziotto ha riportato ustioni alle gambe ed è stato ricoverato in ospedale, ha detto che la gendarmeria. Se questi sono gli anti-populisti, c’è veramente da piangere.

La manifestazione anti Le Pen era promossa da diversi partiti politici, sindacati e associazioni di estrema sinistra, tutti contro Marine Le Pen e il suo diritto ad organizzare meeting elettorali. La presenza della polizia era massiccia, con lo schieramento di circa 500-600 agenti. Un principio di scontri è stato disperso dagli agenti, mentre alcuni giovani a volto coperto hanno poi iniziato a lanciare sassi contro membri della polizia locale.

Sassi contro i pullman dei supporter della Le Pen

La Le Pen sta tenendo in queste ore il suo comizio a porte chiuse, ma i disordini non sono cessati. Un fitto lancio di sassi ha preso di mira a Nantes alcuni pullman di seguaci del Front National che si recavano al comizio. Nessun ferito è segnalato nella sassaiola contro diversi pullman sulla statale Rennes-Nantes. I pompieri sono stati chiamati per un inizio di incendio. ‘Presse Ocean’, giornale locale, parla di almeno due veicoli attaccati “da un centinaio di individui con passamontagna”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza