Avellino, muore di freddo in una catapecchia. Aveva chiesto aiuto in tv (video)

sabato 7 gennaio 13:59 - di Elsa Corsini

Tutti sapevano, nessuno ha mosso un dito, neppure il sindaco di Avellino informato delle gravi condizioni di vita di Angelo Lanzaro. L’uomo, 43 anni senza fissa dimora, è stato trovato all’interno del Mercatone di Avellino in via Quattrograne.

Morto di freddo un uomo senza fissa dimora

Originario di Visciano in provincia di Napoli, Angelo aveva una compagna e 3 figli. Senza lavoro e con gravi difficoltà economiche, l’uomo da  un anno era costretto a vivere di stenti e si era  accampato nella struttura abbandonata e malridotta. Con lui vivevano altri due uomini. A determinare la morte dell’uomo è stato proprio il freddo polare di questi giorni. In  mattinata Sergio, uno dei suoi amici che gli dormiva di fianco, lo ha trovato senza vita, a nulla sono serviti i tentativi di rianimarlo. 

Una tragedia annunciata

Una tragedia annunciata perché tutti sapevano dei senzatetto che vivevano al freddo e nello sporco della struttura. Angelo Lanzaro in un  video denuncia a dicembre all’emittente irpina Tele Nostra aveva chiesto aiuto al sindaco di Avellino, Paolo Foti, per la sua situazione. Un appello  rimasto inascoltato: Angelo non ce l’ha fatta e ha lasciato la moglie e i suoi tre figli ai quali tanto desiderava regalare un Natale da famiglia normale. In tanti ora, sull’onda emotiva,  chiedono le dimissioni del sindaco e della sua giunta.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi