Banche, la tempesta s’avvicina? La Bri lancia l’allarme

6 Mar 2016 13:33 - di Redazione
bce

“Quelli che vediamo potrebbero non essere fulmini isolati, ma i segnali di una tempesta vicina, che si sta preparando da molto tempo” . E’ l’allarme del capo del dipartimento monetario della Bri  (la Banca dei regolamenti internazionali)  Claudio Borio illustrando il rapporto trimestrale. “Malgrado condizioni monetarie eccezionalmente espansive, la crescita nelle giurisdizioni più importanti è stata deludente. Gli operatori di mercato ne hanno preso atto e la loro fiducia nei poteri curativi delle banche centrali forse per la prima volta vacilla. Anche i policymaker farebbero bene a prenderne atto”. i tassi negativi hanno effetti sulle banche se si protrarranno a lungo. La Bri in un articolo rileva come vi “sia una grande incertezza sul comportamento di privati e istituzioni se i tassi dovessero ulteriormente scendere in territorio negativo o se dovessero restare negativi a lungo”.

La Banca dei regolamenti internazionali è la più antica istituzione finanziaria internazionale. Il principale scopo dell’organizzazione è promuovere la cooperazione tra la banche centrali. Al contempo, la Bri fornisce specifici servizi finanziari in qualità di “banca delle banche centrali” ed opera come agente o mandataria (trustee) nei pagamenti internazionali che le vengono affidati la Bri rappresenta oggi un rinomato centro internazionale di ricerca in ambito finanziario, monetario ed economico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA