Nuovo scoop di “Striscia la notizia”: illeciti al Tribunale di Napoli, l’impiegato aggredisce la troupe

lunedì 5 Maggio 20:29 - di

Nuovo colpaccio per la squadra di Striscia la notizia: nel Tribunale di Napoli il corrispettivo per le copie degli atti finisce direttamente nelle tasche dell’impiegato. È quello che è emerso nella nuova inchiesta realizzata da Striscia la notizia, il tg satirico di Antonio Ricci. Un sistema consolidato – spiega una nota di Striscia – che vede protagonista un addetto alla cancelleria che intasca senza remore il denaro destinato invece alle casse del Tribunale. L’inviato Luca Abete ha dovuto fare i conti con una reazione imprevista: il furibondo dipendente ha prima minacciato e poi, dopo il lancio di alcuni oggetti, ha aggredito lui e la troupe sotto gli occhi di decine di persone. Lo scorso anno una inchiesta della procura di Napoli mise in luce una sorta di mercato illecito di fascicoli processuali che, dietro pagamento di mazzette, scomparivano o venivano manipolati per consentire a un condannato di non essere arrestato, o di beneficiare della prescrizione, o per evitare che una casa abusiva venisse abbattuta. Furono emesse decine di ordinanze cautelari nei confronti di avvocati, cancellieri, impiegati, faccendieri. I processi nei loro confronti sono ancora in corso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *