Disoccupata italiana vive in auto nello stesso paese che ospita 28 profughi

mercoledì 17 ottobre 17:25 - di Carlo Marini

È uscita dai confini locali la drammatica vicenda di una donna italiana di Sacile, in provincia di Pordenone, che ha perso casa e lavoro e che da alcune settimane dorme in auto. La storia di C.C., 36 anni, è stata raccontata da Il Gazzettino con dovizia di particolari. La giovane donna ha ricevuto diverse offerte economiche, ma rifiuta di essere trattata come una barbona e non vuole ricevere l’elemosina da nessuno.

Dopo il licenziamento dalla azienda dove lavorava, avvenuto a giugno, la situazione è precipitata, niente soldi per l’affitto, messa per strada. Tanto da arrivare a dormire in auto.

In hotel tre settimane, poi il Comune l’ha messa in strada

Il Comune di Sacile ha fatto sapere la sua versione dei fatti. «Il personale del servizio sociale comunale si è attivato subito non appena coinvolto per cercare soluzioni adeguate al caso della 36enne – ha detto a Il Messaggero la dirigente dei servizi sociali Rossella Di Marzo, che sta seguendo il caso della donna assieme alle sue collaboratrici – Gli interventi per affrontare la difficile situazione che si è venuta a creare dopo la perdita del lavoro sono stati immediati (come peraltro affermato dalla stessa 36enne, ndr): prima con la sistemazione della donna all’hotel Luna di Fontanafredda e successivamente all’hotel Regina di Sacile. Dopo queste tre settimane in cui è stata affrontata l’emergenza, il problema ha assunto un aspetto più complesso che coinvolge anche il servizio sociale che l’ha assistita e continua a seguirla». Morale della favola? La donna vive come una senza tetto.

Ci sono 300mila euro per i migranti, non per un’italiana

Una situazione paradossale, visto che nello stesso Comune di Sacile il progetto 2017-2019 sul Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, ha stanziato un budget di 300mila euro per l’accoglienza di 28 profughi. Quindi, se C.C. fosse arrivata con un barcone, oggi ci sarebbero le risorse per darle vitto, alloggio e per trovarle perfino un nuovo lavoro. La sua sfortuna è quella di essere italiana.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Chirila.mihaela79@libero.it 24 novembre 2018

    Che tristezza …??

  • gaggiotti73@yahoo.it 23 novembre 2018

    Immediatamente una casa popolare per obbligo è italiana e aiuto economico subito !! Ma dove siamo !! Sennò la ospito io volentieri!! Salvini Aiutala perché tu sei un grande ?

  • Cartaaldo49@Gmail.com 12 novembre 2018

    Sono solo dei ladri vivono alle spalle di questa gente straniera , ma x aiutare una persona di casa non ci sono aiutati ,spero che finisca presto di aiutare lo straniero

  • antonioli.luciano@virgilio.it 28 ottobre 2018

    W il pd e l’Europa tutta una rovina. Tutto da rifare, sono un disastro.

  • serralisetta21@gmail.com 26 ottobre 2018

    Il comune deve darle un lavoro e un alloggio. Lo stato deve cambiare la legge è i comuni devono poter utilizzare i soldi per i “rifugiati” anche per i disagiati italiani.

  • Gian Franco Gorrini 23 ottobre 2018

    penso che con uno stipendio di 10.000 euro al mese non dica niente.

  • Gian Franco Gorrini 23 ottobre 2018

    Salvini che dice?

  • francescogala@hotmail.com 23 ottobre 2018

    Vieni a Napoli sei la benvenuta a casa nostra.
    Ecco questa e’ l’italia, imbecilli fella sinistra e PD vergognatevi
    avete ridotto il paese ad un colabrodo per noi Italiani…

    • elisaimperato@libero.it 6 novembre 2018
  • livioda@gmail.com 20 ottobre 2018

    IlludeteVi-pure aspettando un nuovo Governo che risolva
    i problemi , strano-che non Vi-sieTe accorti-che
    le “leggi-infallibili” sono sempre le stesse _

  • vittorio-giannelli@virgilio.it 19 ottobre 2018

    Dio possa aiutarti troppo lontana altrimenti la ospiterei io naturalmente con una sua camera propria ….Mi vengono le lacrime non è giusto tutto ciò ………..

  • vittorio-giannelli@virgilio.it 19 ottobre 2018

    Mi vengono le lacrime vorrei poter fare qualcosa ma impossibile non è giusto tutto ciò …….. Dio possa aiutarti troppo lontana altrimenti la ospiterei io naturalmente con una sua camera propria …….

  • psaulo@inwind.it 18 ottobre 2018

    Sono orgoglioso di avere giurato fedeltà al tricolore, non altrettanto di vivere in un paese dove i suoi cittadini negli ultimi decenni sono considerati o spazzatura o vacche da mungere fino a che non sono seccate..mi vergogno profondamente per chi lo dovrebbe fare e ha responsabilità di tutto questo.e non solo di questo, ma anche di averci fatto perdere la fiducia nelle istituzioni, nel futuro e di avere buttato alle ortiche la nostra dignità

  • dhaksjha@kljsfh.com 18 ottobre 2018

    Non si può più accettare questa situazione. Gli immigrati parassiti vanno cacciati via. Tutti e subito.

  • Giuseppe Forconi 18 ottobre 2018

    Umanamente bisognerebbe aiutare tutti….. ma…….!! Non sarebbe il caso che una italiana venga prima dei , mi dispiace dirlo, sfaccendati migranti ? Inoltre da dove vengono fuori questi quattrini ? 300.000 mila euro per un gruppo di migranti che scappano da una NON ESISTENTE guerra, ma vengono perche’ spinti a venire spalleggiati da chi da dietro le quinte intaschera’ buoa parte di questi 300.000 euro. Quindi la vogliamo chiamare UMANITARIA SITUAZIONE oppure LADROCINIO ORGANIZZATO?Sempre curioso di sapere, ma chi c’e’ dietro a tuta questa ingarbugliata faccenda che copre oltre ( ad occhio) 2.000.000 di irregolari soggetti entrati in Italia ???? Senza dubbio il PD , la Boldrini, Gentiloni e tutti quelli che dell’Italia non gliene frega nulla, hanno spalleggiato l’attuale insostenibile situazione, ma ci dovra’ essere una soluzione, perche’ il vaso e’ ormai piu’ che colmo.

  • rudiproietti@gmail.com 18 ottobre 2018

    Questo è razzismo contro gli italiani. Una cosa vomitevole.

  • beggio.sergio2014@libero.it 17 ottobre 2018

    Queste cose fa veramente schifo, non è possibile che un’ ITALIANO è meno considerato di quelli che vengono con il barcone. vergognoso.!!

  • 17 ottobre 2018

    La nuova Italia, Italia del social club..

  • gmc3000@tiscali.it 17 ottobre 2018

    Boldrini…. come la mettiamo? Cara CC le consiglio di tingersi di nero e parlare alla Tarzan: la sistemeranno subito e la Boldrini accorrerà da lei!!!

  • Giuseppe Tolu 17 ottobre 2018

    Semplicemente bast@rdi, ma verrà anche il loro turno