Vacanze “sovraniste” per i politici italiani. E si aspetta Orban ad Atreju

Vacanze sovraniste per i leader politici italiani, per scelta o per necessità. L’Italia rimane la meta prediletta delle personalità della politica e delle istituzioni. E certo non sempre per vocazione, ma magari perché la situazione interna e internazionale non consente mai di staccare davvero a chi ricopre ruoli pubblici. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà per una decina di giorni in Sardegna, a La Maddalena, dove soggiornerà nella Casa dell’Ammiraglio, dove in passato andarono anche Carlo Azeglio Ciampi e Francesco Cossiga. La presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati dividerà le sue due settimane previste tra mare e montagna, in Italia, mentre il premier Giuseppe Conte, forse in omaggio alla sua tendenza alla mediazione, ha detto ai giornalisti l’altro giorno a palazzo Chigi che tra il mare e la montagna preferirà la collina. A Ferragosto, comunque, sarà in veste ufficiale nel suo paese natale di Volturara Appula (Foggia) dove gli verrà conferita la cittadinanza onoraria. Nulla di programmato al momento per il vice premier Luigi Di Maio, che pure dovrebbe ricavarsi tre o quattro giorni di stop. L’altro vice premier Matteo Salvini trascorre qualche giorno in Puglia, dopo le vacanze fatte con il figlio a Milano Marittima, ma come ministro dell’Interno a Ferragosto sarà a San Luca. In quella che ha definito la “capitale della ‘ndrangheta”, in Calabria, il leader della Lega presiederà un vertice sulla sicurezza, dopo la visita il giorno prima alla Geotrans di Catania, un’azienda confiscata alla criminalità organizzata. Vacanze made in Italy anche per la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che resterà nel Belpaese con la famiglia, e per Silvio Berlusconi che non rinuncia alla prediletta Costa Smeralda, dove venerdì scorso ha festeggiato i 52 anni della primogenita Marina, evento che in passato lo portò in Provenza. Addirittura casalinghe le ferie del vice presidente di Forza Italia Antonio Tajani. Vacanze di lavoro, in realtà, visto che trascorrerà questi giorni nella sua Fiuggi con la moglie e i figli ma sarà anche a Francavilla in Sinni (Potenza) per ricevere la cittadinanza onoraria. il presidente del Parlamento europeo si tratterrà, comunque, nella città termale, dove il 14 inaugurerà la Madonnina restaurata di Fiuggi, per poi visitare una comunità terapeutica. Il nazionalismo turistico non spaventa gli altri sovranisti europei, se è vero che il premier ungherese Viktor Orban è dato in arrivo alla festa di Atreju, dei giovani Fdi, mentre dal lato francese, la nipote di Jean Marie Le Pen, Marion, è già stata avvistata in Liguria con il fidanzato, ospiti del presidente Giovanni Toti e c’è attesa per Marine, invitata da Salvini. Chi, quest’anno, pare disertare il Belpaese, invece, è proprio la Cancelliera: Angela Merkel non andrà a Ischia, come suo solito né in Alto Adige.