Regioni sempre più inutili: in 6 anni la spesa per investimenti crolla del 32%

giovedì 12 aprile 18:43 - DI Redazione

Regioni indietro tutta sulle spese finali. Una drastica riduzione – 1,5 per cento tra il 2009 e il 2015 – innescata sia dalle esigenze di contenimento   del debito sia dagli effetti della crisi economica. A rimetterci, nei sei anni esaminati, le sole spese per investimenti crollate addirittura del 32 per cento. In compenso, è rimasta invariata la spesa corrente, i cui impegni nel 2015 superavano del 3,1 per cento quelli del 2009, È quanto emerge dal Rapporto sui bilanci regionali, curato dall’Ires per conto della Cgil e presentato oggi a Roma a due anni dall’avvio della riforma per l’armonizzazione dei documenti contabili.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi