E Di Maio “corteggia” sempre Salvini: «Con lui si può fare buon lavoro» (video)

sabato 21 aprile 17:21 - di Redazione

Luigi Di Maio continua l’opera di “corteggiamento” di Matteo Salvini nonostante la battuta d’arresto dei giorni scorsi. «Io credo fortemente nel fatto che con la Lega di Matteo Salvini si possa fare un buon lavoro per il Paese. Possiamo fare cose molto importanti». Il leader del M5S lo dice  a margine del Salone del Mobile di Milano. «So bene – dice sempre Di malo – il momento politico che sta vivendo la Lega, ma ho avuto modo di testare la sua affidabilità quando abbiamo eletto le cariche istituzionali in Parlamento e sono sicuro che se firma un contratto di governo tiene fede ai patti»

Commenti

Rispondi a Angela Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • roccoangela60@yahoo.it 22 aprile 2018

    Qualcuno dice a di Maio di smetterla?Salvini non cadrà nella sua trappola….almeno spero…o con il centrodestra o niente!

  • gallo.sabino@libero.it 22 aprile 2018

    Se lo dice da solo, con sempre maggiore tenerezza! ormai ha capito! Ma non ha ancora capito che anche gli altri hanno capito! il suo cuore si apre , anche se non proprio a tutti. Ma come fa a non capire che ,anche se uno dei tutti volesse aderire al suo invito, non potrebbe farlo ! Dovrebbe mettersi al suo comando? Impossibile! Deve difendere il suo onore ! E ne ha tanto! Inoltre dovrebbe tradire altri E non può farlo ! Come sopra, deve difendere il suo onore: E ne ha tanto! Questi inviti vanno a vuoto. Chi li fa deve prendere un’altra direzione ! Ma quale? In questi casi, i consigli non si devono dare. Sarebbe offensivo.! Ognuno deve riflettere , prima di scegliere strade pericolose.

  • luciani@f2n.it 22 aprile 2018

    VIVA L’ITALIA VERA

  • marco eletti 22 aprile 2018

    per me dimoio dimostra solo di essere un cattivo gelataio, avrebbe dovuto continuare a farlo perche come politico è peggio.

  • antonio.giannetti@hotmail.it 22 aprile 2018

    Di Maio, isolando Salvini, avrebbe titoli numerici per fare il leader e dare libero sfogo alla sua ostinata presunzione che lo eleva a depositario della verità. Se non fosse che a pagare sarebbero sempre e solo i cittadini italiani, lo lascerei cuocere nel suo brodo .

    • riandree@yahoo.com 22 aprile 2018

      concordo. la disperazione con cui cerca di irretire Salvini dopo che i voti del pd non sono sufficienti è da vecchia mignotta disperata nei confronti di un giovane amante…