Sgarbi: «Di Maio omosessuale, vi dico con chi sta». Spunta la lobby gay nel M5S

sabato 17 marzo 10:41 - di Redazione

Le parole di Vittorio Sgarbi sul presunto “fidanzato” di Luigi Di Maio stanno suscitando polemiche che non si placano non solo e non tanto per la vicenda personale che chiamerebbe  in causa  il leader dei 5 Stelle, ma per una accusa più complessa che coinvolgerebbe l’intero Movimento, come ricostruito dal sito Affaritaliani.it. Una frecciatina era stata lanciata da Luigi Bisignani – lobbista della prima Repubblica – «quella secondo cui il Movimento sarebbe destinato a soccombere per via di una forte e litigiosa lobby gay al suo interno. Poi è arrivato il carico da 11 di Sgarbi che nel corso del programma Quelli dopo il Tg, condotto da Luca e Paolo e Mia Ceran, si è prodotto in una dissertazione scioccante su Di Maio: “In realtà mi dispiace aver aggredito questo giovane, che tra l’altro è anche tenero e ha dei sentimenti così nobili. Recentemente ho scoperto che ha un fidanzato, Vincenzo Spadafora. Sono felice finalmente di avere un premier gay, così sereno e affettuoso e sorridente”».

Sgarbi, ha spiegato che il suo discorso nei confronti  Di Maio “È elogiativo, io credo che essere omosessuale sia un elemento in più. Non mi pare che ci sia da vergognarsi di nulla. Abbiamo leggi che tutelano le coppie gay“, riporta Affaritaliani.it. L’uomo indicato come vicino a Di Maio sarebbe “Vincenzo Spadafora,  il responsabile delle relazioni istituzionali di Luigi Di Maio, e proviene da esperienze politiche con Alfonso Pecoraro Scanio, Francesco Rutelli, è stato Garante per l’Infanzia – esponendosi a forti critiche dal centrodestra quando aprì alle adozioni gay, elemento riesumato dal Presidente del Movimento per la Vita Italiano Gian Luigi Gigli qualche settimana fa – e Presidente Unicef Italia. Nel m5s, esiste la figura di Rocco Casalino, gay dichiarato e potentissimo capo della comunicazione, e si era pensato che Bisignani con “lobby gay” intendesse soprattutto lui”. Le parole di Sgarbi non sembrano né una provocazione tantomeno un’accusa, ma aprirebbero “scenari inaspettati”.

Commenti

Rispondi a Pino 007 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Leone Grellede 22 marzo 2018

    A me personalmente dove se lo sbatte Di Maio proprio non interessa. Lotto politicamente contro le adozioni gay che considero un abominio e pilatesca la posizione dei contrari che nulla hanno fatto, di concreto, per evitare che piccoli indifesi ed innocenti siano stati “venduti” a quattro cialtroni sculettanti. Che poi si voglia creare un link tra personaggi importanti della Storia e l’omosessualità è un discorso “da culo”.

  • amerigo 18 marzo 2018

    Se la intende con la ministrA fedeli?

  • gmx 18 marzo 2018

    Sgarbi le pensa di notte e le dice di giorno, A chi diceva “capra” ? A lui stesso?

  • Claudio 18 marzo 2018

    Ricordo quando, negli anni 90, Sgarbi presentava la sua trasmissione: “Sgarbi quotidiani” sulle reti Mediaset, credo Rete 4. Fece scalpore allora la dichiarazione di Fini che, rivolgendosi a Vendola”, disse che lui non avrebbe mandato i suoi figli da un insegnate gay. Durante trasmissione che Sgarbi conduceva autonomamente, fece tantissimi esempi di geni della storia, come Da Vinci e molti altri, avrebbero potuto essere insegnanti nelle specifiche materie. Una proposta ovviamente impossibile, me che se realizzata, avrebbe prodotto un curriculum di elevatissima eccellenza al ragazzo; al di la, quindi, della personale scelta omosessuale. Non ho seguito il dibattito, ma visto il precedente da me indicato, propendo per la buona fede del critico d’ate, cioè, scherzando avrebbe voluto elogiare Di Maio. Se poi questa mia riflessione fosse infondata, allora Sgarbi sarebbe un critico molto criticabile.

  • Salvatore Torre 18 marzo 2018

    Che anche nei 5s agisse la lobby gay non è una notizia, la notizia sarà conoscere il grande burattinaio sopra tutto e sopra tutti.

  • Luigi 18 marzo 2018

    Ed i giornali, compreso questo, su una eventuale boiata sparata da uno sgarbi qualunque, ci “inzuppano”, specie se avversario della propria linea politica. Scrivete sulle cosr certe, e ce ne sono una marea. Mi avete deluso. Giornalai.

  • Angela 18 marzo 2018

    Sgarbi pensi agli affari suoi

    • fabrizio 22 marzo 2018

      Non ci riuscirà mai. E’ troppo pettegolo.

  • Giovanni dalla Sicilia 18 marzo 2018

    Sgarbi dovrebbe sapere che anche il suo idolo Leonardo da Vinci era omosessuale, quindi un “valore aggiunto” . Ma andasse a c***** e si scatti un’altra foto ultimamente sa fare solo quello.

  • Giorgio Nenci 18 marzo 2018

    A Ferrara tutti sanno dei rapporti del ” macho” con dei collaboratori gay, allo pseudo storico dell’arte conviene tacere sui rapporti che ha avuto con Federico Zeri………

  • Giorgio Rapanelli 18 marzo 2018

    Nulla da dire sulla omosessualità altrui, soprattutto dei politici. A meno che – in questo caso – gli omosessuali di M5S non sostengano il GENDERE NELLE SCUOLE, che serve per manipolare la mente dei nostri figli e nipoti.

  • Aldo Rossi 18 marzo 2018

    Ho notato che solo poche persone firmano questi commenti con il loro nome e cognome ma preferiscono nascondersi dietro uno pseudonimo. A queste persone dico…se non avete nemmeno il coraggio di rappresentare le vostre idee siete e rimarrete delle nullità. E’ questo il vero problema dell’Italia, molta gente ha bisogno di una maschera. Poi non lamentatevi se vi ritroverete a combattere contro potentissime lobby gay. Le votazioni dello scorso 4 marzo sono state l’inizio della fine del Movimento 5 Stelle. E’ solo questione di tempo.

    • gmx 18 marzo 2018

      E chi ci dice che lei si firma con il suo vero nome?

      • loretta campanelli 21 marzo 2018

        BRAVO!

  • Angela 18 marzo 2018

    Disapprovo le frasi di Sgarbi su Di Maio.

  • pincottin de' pincottini 18 marzo 2018

    le solite stronzate di sgarbi

    • fabrizio 22 marzo 2018

      Sgarbi ha proprio il nome giusto!

  • Aldo Barbaro 18 marzo 2018

    Nono sono le tendenze sessuali di un politico ad interessare gli elettori bensì la rettitudine ,,intelligenza, capacità decisionale. Anche il grande Giulio Cesare era omosessuale ma ciò non toglie che fosse un valoro condottiero!

    • Mara 18 marzo 2018

      Giustissimo Aldo, sono d’accordo con lei. Eppoi, mi lasci dire, questo Sgarbi e’ degno
      del suo nome…e’ sgarbato e maleducato. Un uomo che si definisce colto e offende tutti
      chiamandoli capre, dovrebbe usare un linguaggio diverso dal suo.
      Io non lo sopporto !

    • Mattia Ruffo 19 marzo 2018

      Cesare non era omosessuale o almeno non vi sono prove storiche. La maggior parte delle affermazioni dei contemporanei possono ricadere nel campo delle maldicenze usate a fini politici.

    • fabrizio 22 marzo 2018

      Di Giulio Cesare viene riportato un solo episodio di omosessualità, quello con Nicomede IV di Bitinia. Ma fu un rapporto di convenienza perché voleva farsi concedere soldi e soldati per combattere i pirati che lo avevano preso prigioniero.

  • salvatore Battaglia 18 marzo 2018

    Non credo all’affermazione di Sgarbi

    • fabrizio 22 marzo 2018

      Invece probabilmente dice il vero la lo dice male.

  • Giuseppe Forconi 18 marzo 2018

    Se Di Maio credete sia gay o che Berlusconi ami il suo Bunga Bunga ( o come si chiama ) sono affari loro e nessuno deve metterci bocca, in altre parole,…. popolo italiano….. fatevi i cavoli vostri, auguratovi solo che sappiano governare perche’ e’ ora che dalle chiacchere si passi ai fatti. INTESI ??

    • Mara 18 marzo 2018

      Pino….giustissimo ….l’ho sempre detto anch’io…la vita privata dei politici
      non ci deve interessare, ma solo il loro modo di governarci.

    • fabrizio 22 marzo 2018

      Il popolo italiota è sempre stato superficiale, altrimenti non avremmo avuto sessanta governi in cinquant’anni.

  • Giuseppe Forconi 18 marzo 2018

    Prenderlo nel….. non vuol dire non saper governare. Ed ecco che qui’ nuovamente si cerca di ammazzare una persona attraverso la sua vita privata. Beffeggiandolo pubblicamente, vedi il caso Berlusconi e altri. Il lavoro o la responsabilita’ del politico, come impiegato del popolo che lo ha eletto, va dalle 08.00 alle 17.00 o 18.00 con una 1/2 di pausa pranzo. Finito il suo lavoro e’ libero di fare quello che vuole, perche’ e’ la sua vita privata. Pertanto se va a letto con un uomo o con una prostituta e’ LA SUA VITA PRIVATA e nessuno deve metterci bocca o giudicarlo. Quello che forse potrebbe saltare all’occhio e’ che un personaggio politico dovrebbe usare una morale un po’ piu’ oculata, ma sempre rimane vita privata .

  • Alessia 17 marzo 2018

    Se fosse vero sarebbe una mazzata x loro dopo aver annullato la legge x le coppie di fatto
    Solita incoerenza grullina

    • fabrizio 22 marzo 2018

      I pentastellati sono un’armata Brancaleone. Alla prova di governo non resisteranno molto.

  • gio 17 marzo 2018

    Oh se sparissero dalla faccia della terra guerre,malattie, dolore, stupidità, cattiveria e Sgarbi e co. si rendessero che, in un contesto di vita diverso, non avrebbero più niente da dire. Se Dio vorrà….!

    • rita andreetto 18 marzo 2018

      come lei ha il diritto di esprimere la sua opinione così’ ce l’hanno tutti compreso il Professor Sgarbi. l’unica differenza è che lui è uno cazzuto che non si conforma al pensiero unico e per questo risulta sgradevole ad una certa categoria di persone. io invece lo ammiro e lo stimo molto

      • fabrizio 22 marzo 2018

        Quelle di Sgarbi, più che opinioni sono invettive…é un litigioso costituzionale.

  • Vinz 17 marzo 2018

    Non capisco…che notizia è questa ?
    Se Sgarbi pensa di aver tolto preferenze al M5S con questa dichiarazione, ha fatto male i conti. Sicuramente ne ha aggiunti. Sicuramente quello di tutti gli omosessuali italiani o almeno grazie parte, senza contare quelli come me che sicuramente a fronte di un tentativo di discredito con una inutile dichiarazione, prendono sempre le parti di chi ha avuta lesa la propria privacy ingiustificatamente a scopo meramente denigratorio. Sgarbi ha certamente problemi legati all’ormai sopraggiunta senilità.

    • rita andreetto 18 marzo 2018

      guardi che non ne ha parlato male. lei ed altri avete proprio un riflesso pavloviano molto sensibile, appena sentite la parola “sgarbi” partite in quarta sulla difensiva…

  • maurizio 17 marzo 2018

    sgarbi ah perso il confronto con di maio. Ora deve sbeffeggiarlo.
    Ho visto su you tube come tratta di maio, altro che un confronto affettuoso!!!!!!

    • Mino 17 marzo 2018

      IL buffone di corte sgarbo lo avrei visto volentieri in un confronto televisivo con il mio purtroppo compianto amico TOMASO STAITI (non so se sappiate chi fosse) il quale alla prima sbavatura lo avrebbe preso a ceffoni in diretta, il che lo avrebbe sicuramente portato ad imparare l’educazione

      • rita andreetto 18 marzo 2018

        proprio educato insegnare l’educazione con i ceffoni…. e proprio educato esprimersi come ha fatto lei… e come lei ritiene di avere il diritto di esprimere liberamente il suo pensiero così ce l’hanno tutti gli altri, compreso il Professor Sgarbi.

      • Gianni 18 marzo 2018

        Esatto…e’ proprio cio’ che manca a Sgarbi L’EDUCAZIONE.

  • Alex 17 marzo 2018

    Sgarbi è un personaggio di uno squallore senza limiti

    • rita andreetto 18 marzo 2018

      il Professor Sgarbi è solo uno cazzuto che non si è mai uniformato al pensiero unico e per questo ha la mia ammirazione ed il mio rispetto.

      • fabrizio 22 marzo 2018

        Forse è più un “incazzuto”. Comunque è un instabile emozionale.

  • Mino 17 marzo 2018

    Perchè date peso alle panzane di un buffone del calibro di sgarbo? LA BATOSTA SUBITA NEL CONFRONTO DIRETTO ALLE PASSATE ELEZIONI E’ DURA DA DIGERIRE?

  • Serafino 17 marzo 2018

    Sgarbi è un noto omosessuale che però maschera bene la sua condiziione attaccando gli altir. Più di una volta è stato visto in compagnia di personaggi trans…….. elui viene a fare la morale? Perché da bravo scarafaggio non se ne va per tubature?

  • ierdiene 17 marzo 2018

    Non è che è cosa certa perché lo ha detto Sgarbi. Di Maio saprà cosa fare e cosa dire di fronte a questa affermazione.

    • fabrizio 22 marzo 2018

      A Di Maio la lingua non manca, ma forse sorvolerà (per ora).

  • Gianni 17 marzo 2018

    la famiglia e la base di tutto il sistema Civile cattolico. e la base sociale.
    QUindi????? basta. distruggerla……

    • fabrizio 22 marzo 2018

      Chi la distrugge? Semmai si tratta di allargarne il significato…