«Nessuno in Italia ha fatto più di Mussolini»: lo scrive un esponente del Pd

lunedì 15 gennaio 12:12 - di Giorgia Castelli

«Fatto salvo che Mussolini è la persona più lontana da me e dal mio modo di pensare, nessuno in questo Paese ha fatto, in quattro lustri, quello che ha fatto lui in vent’anni. E purtroppo a dircelo è la storia». A scrivere questo commento su Facebook è stato il presidente del Quartiere 1 di Firenze, Maurizio Sguanci, rigorosamente del Pd ed ex consigliere democratico durante il mandato da sindaco di Matteo Renzi. Poi il dem ha elencato passo dopo passo i risultati ottenuti dal Duce durante il Ventennio: «Fatte salve tutte le peggiori nefandezze, fece anche: la riforma industriale, la riforma del lavoro, la riforma dei salari, introdusse la tredicesima, la riforma delle pensioni, della scuola, la riforma agraria, l’edilizia sociale, le varie bonifiche, rinnovato le linee ferroviarie. Eretto Università, istituti agrari, scuole di guerra aeree e navali e tante tante altre cose». Dopo le sue parole, su Facebook i militanti dem si sono scatenati.

Il dem su Mussolini scatena polemiche

Come riporta Repubblica, qualche utente si è scagliato contro Sguanci: «Ma su quali libri di Storia hai studiato? … Mussolini ha bloccato lo sviluppo economico del Paese… La riforma dell’Università e della scuola con l’espulsione di tutti i professori antifascisti e (poi) ebrei. La riforma del lavoro eliminando il sindacato e introducendo quella macchietta che erano le corporazioni… la riforma del codice penale reintroducendo la pena di morte … potrei continuare ma mi fermo per pietà…». Sconfessato anche dal sindaco di Firenze Dario Nardella: «Conosco da molti anni Maurizio Sguanci. È una persona generosa e appassionata, ma le sue parole su Mussolini sono gravi e inaccettabili. Anche perché a Firenze l’antifascismo è un valore forte e vissuto dalla comunità con convinzione. Aver chiesto scusa era il minimo». E così Sguanci dopo aver ricevuto attacchi da sinistra ha dovuto fare una vistosa marcia indietro e scusarsi: «Consapevole di aver ferito, involontariamente, la sensibilità di qualcuno, non solo me ne dispiaccio, ma anche mi scuso».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • pier.angelo.vassallo@virgilio.it 17 gennaio 2018

    l’antifascismo è il viagra di una classe dirigente debilitata

  • oriana301@gmail.com 17 gennaio 2018

    In questa brutta realtà italiana ci vorrebbe quanto meno un clone del grande Mussolini

  • sandrocarapelli@alice.it 16 gennaio 2018

    Purtroppo la storia la scrivono i vincitori e negando che le verità sui fatti accaduti siano state nascoste al popolo italiano la dice lunga. Ma se qualcuno leggesse le cose positive che MUSSOLINI ha fatto per gli italiani forse ci sarebbe bisogno di riscrivere la storia.

  • JORGROSJ69@GMAIL.COM 16 gennaio 2018

    ZIO BENITO IL GRANDE . . .

  • fabpittan@hotmail.com 16 gennaio 2018

    …..ah….dimenticavo….Benito e’ l’unico socialista che ha fatto qualche cosa…..!….capisco il rammarico di sguanci…..!

  • giovannadecanio@yahoo.it 16 gennaio 2018

    Il guaio, per l’Italia, che il Duce ha fatto anche la seconda guerra mondiale…

  • Dario Albertini 16 gennaio 2018

    Leggo sorpreso il commento di Viti, assolutamente estrapolato dal periodo storico e dalle motivazioni socio economiche di quegli anni. Per assurdo, potremmo affermare che una grande democrazia come gli Usa, che dopo il ’45 ha partecipato ad innumerevoli guerre in tutti continenti, è stata sempre guidata da dittatori sanguinari!

  • adriano.agostini@fastwebnet.it 16 gennaio 2018

    Sguanci ha dimenticato l’opera pù importante, di livello mondiale: la Bonifica della Palude Pontina (un milione e trecentocinquantamila chilometri quadrati!) e la donazione dei terreni bonificati e case coloniche ai contadini.

  • patronatoesindacato@alice.it 16 gennaio 2018

    Come dargli torto. E’ la pura e sacrosanta verità. Questo fa sicuramente male ad una parte politica, ma è storia, non annunci.Ma, anche riguardo la sicurezza: una volta, almeno così mi dicevano i genitori, si dormiva con le porte aperte, oggi metti le sbarre come il carcere e pure vengono a rubarti e molestarti. Questa è storia e non si può cambiare. Ma, qualcuno dice che Mussolini sferrò un duro pugno nello stomaco della sua amante quando ella voleva raccomandare i fratello per un posto al sole?. Nessuno .lo dice.

  • carlonobile38@libero.it 16 gennaio 2018

    Mussolini nel bene e nel male a fatto tanto per noi italiani,solo che non c’è pegior cieco di colui che non vuol vedere.La gestione di un paese non può essere positiva al 100% come al contrari non pèuò essere negativa.Ma la storia viene raccontata per quello che interessa e non quella che fu la verità. Oggi viviamo un contesto storico più negativo che positivo,anche e sopratutto per l’invasione discriminante che stiamo vivendo.E avete il coraggio di criticare negativamente il capo dello stato italiano più fattivo dalla prima gurra ai nostri giorni.Leggetevi la storia tutta anche quella che a voi fa tanto male.la storia va letta e studiata con occhio e mente apolitica,poiché la storia in quanto tale non fa più parte di nessuna politica.

  • Giuseppe Forconi 16 gennaio 2018

    E ancora di piu’ e di piu’ ancora..Ma la sinistra in generale ,compreso quell’accrocco di esseri che compongono l’a.n.p.i. non hanno ancora deciso di studiare un po di storia. Siamo d’accordo che Mussolini ha anche fatto cose poco piacevoli grazie a quei 4 scagnozzi che lo circondavano e lo convinsero a farle, ma fece molte cose per l’Italia. Ora chi si ribella dice che erano decisioni mal fatte ma e’ a quell’epoca che bisogna guardare non ad oggi. Ci sarebbe molto da discutere ma il computer non e’ il posto adatto.

    • m.fuoco@parcolucretili.it 16 gennaio 2018

      bravissimo, purtroppo a sinistra hanno i paraocchi oltre l paraorecchi. Sono solo vigliacchi e faziosi. Basta guardare come hanno ridotto l’Italia.

    • carlonobile38@libero.it 17 gennaio 2018

      Ci si è scagliati contro un esponente della sinistra per il semplice motivo che a cercato di rivalutare la gestione mussoliniana:ma perché nessuno a fatto la stessa cosa con la sig.Margherita Hack? La sig.in data 26 marzo 2013,ha solennemente dichiarato che le conquiste avute durante il fascismo ora ce li sogniamo.E a questo punto la signora elenca alcuni dei tanti benifici dati al popolo italiano da Benito Mussolini.Ma forse ci sono italiani che possono esprimersi su certi argomenti e altri no.In futuro si vedrà

  • viri@inwind.it 16 gennaio 2018

    Se fare 3 guerre: guerra in Albania, guerra in Etiopia (fra Garaziane e Badoglio, grandi criminali, hanno fatto oltre 20.000 morti per assicurarsi “un posto al sole”!!!), guerra di Spagna (con la grande ipocrisia che erano volontari “per forza”), seconda guerra mondiale (invasione della Russia e invasione codarda e meschina della Francia). Ecco, se tutto questo vuol dire essere grandi statisti, allora, (come dice Guccini) “non mi lego a questa schiera, sono felice di essere “pecora nera”.

  • fabpittan@hotmail.com 16 gennaio 2018

    Benito “il Grande”…..!

  • corro49@hotmail.it 16 gennaio 2018

    GLi hanno rimproverto di non aver studiato su certi libri, certo su quelli della prima Repubblica, dove ci hanno fatto studiare con le regole dei vincitori.

  • corro49@hotmail.it 16 gennaio 2018

    UNA canzonedi Rita Pavone: la verita’ (Sguanci) mi fa male!!!! lo soooo etc etc

    • giovannadecanio@yahoo.it 16 gennaio 2018

      Ti vai sbagliando, Bruno: era Caterina Caselli a cantare quella canzone (“Nessuno mi può giudicare” / Sanremo 1966).

  • alberto.caioli@email.it 16 gennaio 2018

    Meno male, da Fiorentino che sono, qualcuno meno salame degli altri e di coloro che li votano, si sveglia! Meglio tardi che mai! Ma la sua famiglia, non era comunista!

  • simef@tiscali.it 16 gennaio 2018

    Ribadisco: se si è onesti bisogna riconoscere i meriti di Mussolini e non soltanto gli errori in cui è stato indotto!
    Aldo Barbaro

  • monolitecobm@gmail.com 15 gennaio 2018

    non ce niente da dire i fatti parlano da soli e chi non li accetta è perche è volutamente cieco se non che UN GRANDE IPOCRITA

    • guidoeduardocavalcanti030@gmail.com 15 gennaio 2018

      La definizione di ipocrita a chi rinnega i fatti e a dire poco un elogio.