Papa Francesco: «Natale snaturato per falso rispetto dei non cristiani»

mercoledì 27 dicembre 16:03 - di Redazione

«Ai nostri tempi, specialmente in Europa, assistiamo a una specie di “snaturamento” del Natale: in nome di un falso rispetto di chi non è cristiano, che spesso nasconde la volontà di emarginare la fede, si elimina dalla festa ogni riferimento alla nascita di Gesù». Lo denuncia il Papa nel corso dell’udienza generale nell’Aula Paolo VI. Bergoglio, incentrando la sua meditazione sul significato del Natale, ricorda che «in realtà questo avvenimento è l’unico vero Natale. Senza Gesù c’è un’altra festa ma non è Natale. E se al centro c’è Lui, allora anche tutto il contorno, cioè le luci, i suoni, le varie tradizioni locali, compresi i cibi caratteristici, tutto concorre a creare l’atmosfera della festa. Ma con Gesù al centro, ma se togliamo Lui, la luce si spegne e tutto diventa finto, apparente». E poi ancora: «Attraverso l’annuncio della Chiesa, noi, come i pastori del Vangelo, siamo guidati a cercare e trovare la vera luce, quella di Gesù che, fattosi uomo come noi, si mostra in modo sorprendente: nasce da una povera ragazza sconosciuta, che lo dà alla luce in una stalla, col solo aiuto del marito. Il mondo non si accorge di nulla, ma in cielo gli angeli esultano! Ed è così che il Figlio di Dio  – sottolinea il Pontefice – si presenta anche oggi a noi: come il dono di Dio per l’umanità che è immersa nella notte e nel torpore del sonno».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giorgio 28 dicembre 2017

    Ormai sto papa è fuori di testa. Speriamo che i veri cattolici si sveglino e lo facciano abdicare

  • Franz 28 dicembre 2017

    La stalla viene chiusa dal Pastore quando i buoi sono già scappati. Speriamo che così non facciano i politici regalando la cittadinanza italiana a chi vuole snaturare questo Bel Paese.

  • John Rubinstein 28 dicembre 2017

    If Italy listens to you, the Italians would disappear off the face of the world…why don’t you become a peacemaker instead of a politician…you have been given too much power by the Curia..