Case ai migranti invece che ai terremotati. Il sindaco dell’Aquila dice no

La denuncia arriva dalla pagina Fb di Giorgia Meloni, che quel sindaco lo ha tenuto a battesimo e lo ha visto vincere, a L’Aquila, sotto la bandiera di Fratelli d’Italia. Un sindaco, Pierluigi Biondi, che ha avuto il coraggio di bloccare l’ennesima follia della burocrazia e della classe politica di sinisttra ai danni dei cittadini italiani. “Cronache di follia quotidiana da L’Aquila: il sindaco di Fratelli d’Italia Pierluigi Biondi appena insediato ha annullato un bando per l’assegnazione degli alloggi comunali varato dalla precedente amministrazione. Perché? Sui primi 50 alloggi, grazie ai criteri individuati dalla sx, 40 sarebbero andati agli stranieri. A l’Aquila, in una città terremotata!”, si indigna la Meloni che prosegue: “Addirittura si permetteva a questi stranieri di prendere la residenza DOPO aver avuto la casa. Ma vi rendete conto? Fortunatamente è arrivata un’amministrazione seria e questa follia è stata bloccata. Le case andranno alle famiglie aquilane terremotate. Evviva Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale”, conclude la Meloni.

Oggi, a L’Aquila, s’è svolta #ItaliaUNA, la prima conferenza nazionale degli enti locali organizzata da Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, con la presenza di sindaci e amministratori locali di tutta Italia. In questo video il palco con la condivisione dell’Ino di Mameli, poi l’intervento di Giorgia Meloni.