Il buonumore dipende dalle persone che ti circondano: l’ambiente è cruciale

L’ambiente che ci circonda è fondamentale per il nostro stato d’animo. La gioia così come la tristezza, sono contagiose . Due amici sono un po’ come due vasi comunicanti; ognuno raccoglie facilmente lo stato d’animo sia esso positivo che negativo del proprio confidente , facendolo proprio. Ad analizzare questi dati sono stati un gruppo di ricercatori dell’Università di Warwick nel Regno Unito che ha preso in esame i dati relativi alla salute psichica di un ampio numero di adolescenti statunitensi. I risultati della ricerca sono pubblicati sulla rivista Royal Society Open Science e mostrano tra l’altro l’importanza di costruire una rete amicale animata dalla voglia di fare e da atteggiamenti positivi. Gli autori hanno osservato che la probabilità di essere di cattivo umore aumenta solitamente al crescere del numero di amici che affrontano le situazioni in maniera negativa. Del resto anche il buonumore è contagioso e tanto più ci si circonda di persone positive tanto più aumentano le emozioni positive. A proposito di emozioni anche il provare certe emozioni o sensazioni sembra aumentare o diminuire a seconda della cerchia di amici. Tuttavia questo non vale per  la depressione che è una malattia molto severa. In questo caso al contrario circondarsi di persone positive può , talvolta, far risalire l’umore  delle persone che si trovano al confine di una patologia depressiva. Mentre avere vicino persone di cattivo umore non basta a far si che una persona sviluppi una depressione . Questi dati sono interessanti anche per porre attenzione allo sviluppo di strategie all’interno di gruppi di adolescenti volte a potenziare le emozioni positive. Specialmente in un momento storico come questo in cui i sintomi depressivi  sono molto diffusi anche fra i giovanissimi.