Furiosi incendi in tutta Italia. E c’è la denuncia: mancano i vigili del fuoco

‘Un incendio di oliveta e bosco sta interessando dalle 14 circa la località Pratalocchia, nel territorio del comune di Firenzuola. La Sala operativa della protezione civile regionale informa che al momento ci sono 2 elicotteri (EliFirenze e EliPistoia) e 8 squadre a terra (volontari, operai forestali dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello e Vigili del Fuoco) impegnati nelle operazioni di spegnimento. Si tratta di una zona abbastanza impervia che rende difficoltoso l’intervento. A scopo precauzionale sono state evacuate tre persone da un’abitazione che si trova nella zona interessata dall’incendio”. Lo comunica in una nota la Regione Toscana. ”La Sala operativa inoltre comunica che sono attivi in Toscana in questo momento altri 14 incendi tutti sotto controllo”. Intanto un piromane ha reso un’ammissione agli investigatori relativa al devastante incendio di ferragosto sul Monte Faito, tra Castellammare di Stabia e Vico Equense. Il piromane è stato arrestato ieri dai Carabinieri della stazione di Vico Equense in esecuzione di un decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. Si tratta di C.D., 60 enne di Vico Equense già noto alle forze dell’ordine, gravemente indiziato di aver causato un incendio boschivo esteso con danni persistenti all’ambiente.

”I dati diffusi a ferragosto nel dossier del Viminale certificano che, in campo nazionale, nei primi 7 mesi del 2017, i vigili del fuoco hanno spento 78.553 incendi di bosco e sterpaglie contro i 45.395 dello stesso periodo del 2016. Un aumento del 70% degli interventi per incendi che ha messo a dura prova i vigili del fuoco oggi carenti di 3.314 operativi dei 32 mila previsti in organico e i 361 ex forestali ereditati dalla soppressione del corpo forestale dello Stato voluta dalla riforma Madia, sono ampiamente insufficienti per i compiti di lotta agli incendi boschivi”. Cosi Antonio Brizzi, segretario generale del sindacato Conapo dei Vigili del Fuoco ha commentato i dati del ”dossier Viminale” diffusi nella consueta conferenza stampa di ferragosto del ministro dell’ interno. ”A questo enorme carico di lavoro bisogna anche aggiungere altri 48.154 interventi effettuati dai vigili del fuoco tra il 1° gennaio e il 31 luglio 2017 per le conseguenze dei vari terremoti, mentre nello stesso periodo del 2016 non vi sono stati interventi di questo tipo. Servono subito assunzioni straordinarie per azzerare le carenze di organico perché investire nei vigili del fuoco vuol dire investire nella sicurezza degli italiani” ha detto il segretario del Conapo.