Beppe Sala e Chiara Bazoli: quarto matrimonio in vista per il sindaco?

Beppe Sala e Chiara Bazoli. La nuova coppia si mostra. Ed ecco che il gossip si scatena. Inchiostro e carta patinata partono all’assalto del sindaco di Milano e della di lui lei. La ex donna del mistero che ora emerge da un servizio fotografico di una vacanza in Oman e che s’accinge, perciò, a diventare pubblica “sciura“. La nuova, prima “sciura” di Milano. Occhiata al curriculum e subito pensi che dev’essere una peculiarità, quella del Beppe Sala. Una capacità innata, forse. Comunque la si rigiri, una qualità. Perché se fosse roba che s’impara a scuola sai l’intasamento di pargoli che ci sarebbe nell’ipotetico istituto. Con l’ultimo, infatti, sono già tre i matrimoni che Sala  si mette alle spalle: eventi che pare abbiano segnato la crescita professionale e politica del primo cittadino. Con questo quarto probabile in arrivo, che potremmo definire della “stabilità”. Certo, Sala non ha perso occasione per spiegare che le tappe della sua vita privata sono state “difficili”. L’ultima, in ordine di tempo, era stata Dorothy De Rubeis, figlia di un ex sindaco de L’Aquila: ha fatto giusto in tempo a salire le scale di palazzo Marino che s’è trovata sostituita dalla nuova fiamma in entrata. Chiara Bazoli è figlia dal cotanto cognome. È la pargola (bella, ma cresciutella) di papà Giovanni Bazoli, oggi presidente emerito di Intesa San Paolo nonchè “partner” fondamentale di Urbano Cairo nella sua scalata al must della meneghinità: Il Corriere della Sera.  Come dire che grazie a quest’ennesimo turbinio di Cupido il buon Beppe Sala ha reso ancor più forte la sua leadership cittadina. Forse le cose di cuore non dovrebbero mai mischiarsi con la politica. Ma è indubbio che certe scelte private possono rivelarsi un pesante fardello o un chiaro aiuto. A naso, per Sala, propenderemmo per la seconda opzione. Auguri.