Sexy e di destra: ecco le donne che stanno facendo impazzire il web

«Belle». No, «bellissime». Anzi, «stupende». «Compagni rosicate, guardate che roba». Il popolo del web impazzisce, quelle due donne sono stratosferiche ed è difficile usare le regole del Galateo. Una è Nikita Klaestrup, dirigente del partito Conservatore Danese. L’altra è Shlomit Malka, modella ed ex soldato dell’esercito israeliano. Donne simbolo della destra fuori dai nostri confini, affascinanti, attraenti. Sexy, diciamolo. Con pochi veli ma anche tanto cervello. E qualcuno a sinistra non gradisce, è geloso, parla di «mercificazione», si aggrappa al linguaggio del vecchio femminismo. Polemica inutile, il tabù è rotto, non è reato essere attraenti.

Belle, affascinanti, sexy e di destra

Molta curiosità il post “politico” su Facebook di Giampiero Cannella, esponente di Fratelli d’Italia. «Da decenni mi batto all’interno della destra sostenendo estenuanti dibattiti interni sulle mie idee politiche e argomentando la mia posizione sul pensiero Conservatore e sul mio essere filo-israeliano – ha scritto – Ho portato a supporto delle mie tesi di tutto, saccheggiando, da Dante Alighieri a De Maistre, da Toqueville a Burke fino a Ronald Reagan e Prezzolini, tutto lo scibile del pensiero “alto” pur di convincere i miei fieri oppositori. Oggi ho trovato la chiave di volta. Cari miei “avversari interni”, adesso contrastate le mie tesi se avete coraggio!». Nessuno ha il coraggio di contrastarle, il fascino femminile va oltre le divisioni politiche, interne ed esterne. E c’è chi sottolinea che in Italia la destra può vantarsi di avere una forte presenza femminile. Belle e intelligenti.