Contento: sul fine vita sarà un voto libero

«Sì, è vero, con il passare del tempo questa legge si è caricata di significati politici tutt’altro che indifferenti». Manlio Contento non nasconde che questo è «l’aspetto più impegnativo e più complesso» del dibattito in corso. «Questo provvedimento – aggiunge il deputato del Pdl – coinvolge le coscienze e le opinioni profonde di ciascuno, ma siccome il confronto si è spostato su un terreno che ha connotati anche di carattere ideologico sarebbe assurdo negare che questi aspetti non avranno influenza nel dibattito. Credo che molti parlamentari, magari mal volentieri, li prenderanno in considerazione».

Quindi pensa che il testo sarà modificato?

Io credo che qualche modifica ci sarà, che lo stesso dibattito porterà ad approfondire alcuni aspetti di questa legge e, poiché riguarda principi di fondo, penso che il confronto parlamentare sarà aperto, ma anche molto molto impegnativo.

Leggi l’intervista sul Secolo del 6 luglio