Nuovo attacco alla Chiesa cattolica in Nigeria: sequestrato un parroco mentre si preparava alla Messa

22 Mag 2023 13:44 - di Redazione

Un altro sacerdote cattolico è stato rapito in Nigeria. Si tratta di don  Jude Kingsley Maduka, parroco della parrocchia di Cristo Re (in foto, sito della onlus Aiuto alla Chiesa che soffre) . Nel villaggio di Ogii nello Stato di Imo. Il sequestro è avvenuto  ”mentre si preparava alla funzione eucaristica”. Lo rende noto Aiuto alla Chiesa che soffre sul suo account di Twitter, chiedendo che ”si metta fine a questo stillicidio di sequestri”.

Nigeria, un altro sacerdote cattolico rapito

Si tratta infatti dell’ennesimo episodio di violenza contro i preti cattolici del Paese africano. E più in generale, contro la Chiesa cattolica. Tra attentati, uccisioni e rapimenti verificatisi negli ultimi mesi. L’ultimo reso noto oggi e avvenuto lo scorso 19 maggio. “Si aggiunge a una serie di rapimenti e omicidi ai danni di diversi sacerdoti cattolici verificatisi nello stesso Stato nigeriano”, si legge ancora nella nota.

Dubbi sulla dinamica, stava preparandosi alla messa?

La scomparsa del parroco cattolico è ancora avvolta nel buio. Secondo quanto denunciato da Aiuto alla Chiesa che soffre, come detto, il parroco sarebbe stato rapito nel villaggio di Ogii, mentre si preparava alla celebrazione eucaristica. I media nigeriani scrivono invece di un sequestro avvenuto mentre Maduka stava effettuando un’ispezione presso un nuovo sito religioso. “È stato rapito mentre era in ispezione nel nuovo sito. Sollecitiamo le vostre preghiere affinché possa tornare da noi sano e salvo”. È il testo del comunicato diffuso dal cancelliere e segretario della diocesi cattolica di Okigwe, Princewill Iwuanyawu.

Nessuna richiesta di riscatto dai rapitori

In ogni caso il prete cattolico è stato portato via da alcuni uomini lo scorso 19 maggio. Non si hanno notizia su una eventuale richiesta di riscatto da parte dei rapitori. Il sito nigeriano Premium Times ha contattato il portavoce della polizia di Imo, Henry Okoye. Che ha confermato il rapimento e spiegato che è stata avviata un’operazione per salvare Maduka. “Siamo sulle tracce dei rapitori del reverendo padre Jude Kingsley Maduka per forse salvarlo”, ha dichiarato.

I timori di Aiuto alla Chiesa che Soffre

Aiuto alla Chiesa che Soffre ha manifestato ”forte preoccupazione per questi fenomeni criminali. Che, nonostante tutte le rassicurazioni delle istituzioni, continuano a proliferare senza essere seriamente contrastati”. Inoltre viene espressa una ”sentita vicinanza alla Chiesa e alle comunità dei fedeli locali. Ancora una volta barbaramente ferite”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.