L’autore della strage in California era un 72enne cinese: si è ucciso all’arrivo dei poliziotti (video)

23 Gen 2023 10:01 - di Laura Ferrari
strage capodanno cinese, california

È finita poche ore fa la caccia all’uomo armato che a Monterey Park, in California, ha compiuto una strage uccidendo 10 persone (cinque donne e cinque uomini) in una sala da ballo. Il killer è morto suicida, all’interno del furgone con cui era era fuggito dopo che le persone avevano sventato il suo tentativo di sparare in un’altra sala da ballo.

Lo sceriffo della contea di Los Angeles, Robert Luna, ha identificato l’uomo, un 72enne di origine cinese, Huu Can Tran, e ha riferito che nessun altro sospettato è latitante.

Parlando nel corso di una conferenza stampa serale, ha aggiunto che il motivo dell’attacco è rimasto poco chiaro. Altre dieci persone sono rimaste ferite, sette delle quali sono rimaste in ospedale. Lo sceriffo ha aggiunto che il killer aveva con sè una pistola semiautomatica con un caricatore esteso, e una seconda pistola è stata scoperta nel furgone dove l’uomo è stato trovato morto.

Il furgone è stato trovato a Torrance, un’altra comunità che ospita molti asiatici americani, a circa 34 chilometri doi distanza dalla strage. Il capo della polizia di Monterey Park, Scott Wiese, ha detto domenica sera che entro tre minuti dalla ricezione della chiamata, gli agenti sono arrivati sul posto. Lì, allo Star Ballroom Dance Studio dove si è cosmumata la tragedia, hanno trovato una carneficina all’interno e persone che cercavano di fuggire.

Nella sala da ballo della sparatoria il killer aveva conosciuto la moglie

Secondo la testimonianza alla CNN di tre persone che lo conoscevano, Tran un tempo era una presenza regolare nella sala da ballo, dove aveva persino incontrato la sua ex moglie. Non è chiaro quanto spesso Tran abbia visitato la sala da ballo, se mai lo abbia fatto, negli ultimi anni.

La polizia ritiene che Tran sia anche l’uomo armato disarmato da un gruppo di persone in una scuola di danza ad Alhambra, in California, poco dopo la sparatoria nella vicina Monterey Park. Secondo lo sceriffo della contea di Los Angeles Robert Luna, le prove trovate nel furgone hanno collegato Tran sia alla scena di Alhambra che a quella di Monterey Park. Inoltre, non ci sono “sospetti in sospeso”, ha detto lo sceriffo.

Biden: “Non sappiamo molto sul movente della strage in California”

“C’è ancora molto che non sappiamo sul motivo di questo attacco insensato, ma sappiamo che molte famiglie sono in lutto stasera”. Così il presidente americano, Joe Biden, in una nota. “Sappiamo quanto profondamente questo attacco abbia avuto un impatto sulla comunità degli asiatici americani e dei nativi hawaiani, delle isole del Pacifico – aggiunge – Monterey Park ospita una delle più grandi comunità asiatica in America, molte delle quali hanno festeggiato il capodanno lunare insieme a persone care e amici questo fine settimana”. “Questa mattina presto – conclude Biden – ho ordinato al mio consigliere per la sicurezza nazionale di mobilitare il pieno sostegno federale alle autorità locali e statali. Voglio assicurare alla comunità di Monterey Park che vi sosterremo in ogni modo possibile”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA