L’armata di sinistra che difende gli ecovandali: da Capanna a Berizzi, da Orfini a Stefano Feltri

3 Gen 2023 15:37 - di Redazione
ecovandali

Perdonismo e buonismo a valanga per gli attivisti di Ultima generazione che hanno imbrattato il Senato con vernice rossa. Era lavabile, dice il dem Matteo Orfini, non esageriamo. Arrestarli addirittura! Poi c’è Paolo Berizzi, che gronda disagio da quando la destra ha vinto le elezioni. E che tira le somme: insomma ci sono i vandali ma i fascisti sono peggio: tenete a mente la lezione. Ecco il suo tweet giustificazionista: “Quelli che si indignano per i muri del Senato sporcati di vernice lavabile sono gli stessi che non riconoscevano la matrice della devastazione alla sede della Cgil guidata da chi in Senato è stato pure ricevuto. Tanto del clima ce ne freghiamo, giusto?”. Un po’ contorto, sì, ma sempre ascrivibile al filone perdonista.

E poteva mancare Mario Capanna? Certo che no. Eccolo dunque spiegare all’Adnkronos che “si può discutere sulle forme ma non hanno rotto i vetri di Palazzo Madama, se avessero colpito un lampione non ne avrebbe parlato nessuno”.  “Bisogna guardare qual è il loro obiettivo – aggiunge –  perché fanno queste manifestazioni come imbrattare opere d’arte o edifici come il Senato. Loro sostengono sia fondamentale lottare per bloccare i mutamenti climatici – per i quali praticamente non viene fatto nulla se non chiacchiere, con le centrali a carbone riaperte in seguito alla crisi energetica – e realizzare quanto prima e nel modo più ampio possibile le energie alternative. L’obiettivo è quindi indubbiamente giusto, tutti i meccanismi mediatici e di potere inducono le persone a non pensare ai mutamenti climatici. Dopo di che si può discutere sulle forme… ma non hanno rotto i vetri del Senato, divelto porte, hanno semplicemente lanciato della vernice per richiamare l’attenzione”.

Poi c’è Stefano Feltri, direttore di “Domani“, alla disperata ricerca di una qualche categoria da rappresentare col suo non brillante quotidiano. Hai visto mai che gli estremisti verdi se lo comprano? Così ecco la difesa a spada tratta di quelli che Il Giornale ha ribattezzato “ecocretini”. “Hanno ragione loro, quelli di Ultima generazione che hanno sporcato di vernice il Senato per chiedere meno energie fossili e più rinnovabili – scrive Stefano Feltri – sotto sotto lo sanno anche quelli che si indignano. Lo sanno ma non lo possono ammettere”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA