I sostenitori di Bolsonaro assaltano il Parlamento per bloccare Lula, Brasile nel caos (video)

8 Gen 2023 20:43 - di Robert Perdicchi

Una folla di sostenitori dell’ex presidente Bolsonaro ha assaltato il palazzo del congresso a Brasilia. La polizia, schierata a difesa della sede istituzionale, ha lanciato lacrimogeni, ma non è riuscita ad evitare l’avanzata della folla. Secondo quanto riportano i media brasiliani, i manifestanti hanno forzato il cordone di polizia e sono riusciti a irrompere nel palazzo. Il caos nel paese deriva dal mancato riconoscimento della vittoria di Lula alle elezioni presidenziali. L’assalto ricorda quello subito dal congresso americano dopo la vittoria di Biden su Trump, del quale è caduto il secondo anniversario appena due giorni fa.

L’area era stata transennata, ma i sostenitori di Bolsonaro hanno violato il Parlamento

L’area intorno al congresso era stata transennata dalle autorità, ma i bolsonaristi che si rifiutano di accettare l’elezione di Lula sono riusciti a sfondare i cordoni di sicurezza e alcune decine di loro sono riusciti a salire sulla rampa del moderno edificio architettonico per occuparne il tetto. I sostenitori di Bolsonaro hanno poi fatto irruzione del palazzo del Parlamento. Non mancano episodi di devastazione all’interno del congresso e alcuni dei manifestanti hanno occupato l’aula dell’assemblea, salendo sugli scranni e sul banco della presidenza.

I militanti – molti dei quali indossano la bandiera gialla e verde del Brasile che divenne un simbolo del movimento di estrema destra di Bolsonaro – dopo aver sfondato il cordone di polizia hanno fatto irruzione del palazzo del congresso.

“Questo assurdo tentativo di imporre la volontà con la forza non prevarrà”, scrive su twitter il ministro della Giustizia brasiliano, Flavio Dino, commentando l’assalto al parlamento da parte dei sostenitori dell’ex presidente Bolsonaro.

Il video dell’assalto

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA