Capezzone demolisce i “cazzari” dell’ antimafia: “Bizzarri e Saviano fanno i fenomeni…” (video)

17 Gen 2023 12:37 - di Redazione
Capezzone

Nel giorno in cui è stato catturato Matteo Messina Denaro “ho visto tanta gioia sincera ma anche due malattie…”. Lo ha detto Daniele Capezzone a Quarta Repubblica, la trasmissione di Nicola Porro, commentando le reazioni allo storico arresto del boss mafioso. “Una – ha continuato Capezzone – è la malattia di tanti cazzari, cioè di gente che fino all’altro giorno faceva il turno da virologo, poi nel weekend hanno fatto il turno da dantisti e oggi spiegano a tutti come si catturano i grandi latitanti”.

Il riferimento è al solito Roberto Saviano, che anche oggi minimizza la cattura di Messina Denaro in una intervista a Repubblica, e all’attore Luca Bizzarri. Quest’ultimo, dice Capezzone, fa il “fenomeno” e critica il fatto che la cattura è avvenuta a venti metri da casa. “Questa è la superficialità di chi pensa di poter insegnare tutto a tutti”.

Quindi Capezzone ha concluso: “Immaginate che a Palazzo Chigi non ci sia Giorgia Meloni ma Draghi o Monti, certi tweet non li avrebbero fatti questi signori. Ci sarebbe stato un coro senza stonature. Io mica mi scordo Scarpinato (M5S) che nel dibattito sulla fiducia accusava il governo di non avere sufficiente nerbo contro la mafia…”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA