Putin rifiuta le condizioni di Biden per la pace. Kiev: “Pacchi macabri alle ambasciate in Italia e Ue”

2 Dic 2022 14:04 - di Vittorio Giovenale
Putin Biden

Il Cremlino rifiuta le condizioni del presidente Usa Joe Biden per i colloqui con il presidente russo Vladimir Putin. Per la Russia è impossibile accettare la condizione posta dal presidente Usa Joe Biden per trattative sull’Ucraina, cioè che prima le truppe di Mosca lascino il territorio ucraino. Lo ha chiarito il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov citato dall’agenzia Ria Novosti.

Le condizioni di Putin a Biden per un tavolo di pace sull’Ucraina

La via preferita per risolvere la situazione in Ucraina è la diplomazia, ma gli Stati Uniti devono riconoscere come territorio della Federazione le regioni ucraine recentemente annesse, ha aggiunto Peskov rispondendo a Biden che si era detto pronto a un incontro con Putin. In ogni caso, il presidente russo Putin rimane “aperto a colloqui per assicurare gli interessi della Russia”. Peskov ha aggiunto che Mosca “considera la pacifica via diplomatica come la preferibile per raggiungere i suoi obiettivi”.

Pacchi macabri intrisi di sangue alle ambasciate di mezza Europa

Pacchi macabri, ”intrisi di sangue” e contenenti occhi di animali, sono stati inviati a sei ambasciate dell’Ucraina in Europa, compresa quella in Italia. Lo denuncia il portavoce del ministero degli Esteri di Kiev, Oleg Nikolenko, spiegando che i pacchi sono stati trovati nelle sede diplomatiche ucraine in Ungheria, Italia, Olanda, Croazia, Polonia e Austria. I pacchi, spiega Kiev, Sono stati ricevuti anche dai consolati generali ucraini di Napoli e Cracovia. Questi ”pacchi insanguinati” seguono le lettere esplosive recapitate a diversi mittenti nei giorni scorsi in Spagna, tra cui il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez e l’ambasciata di Kiev a Madrid.

Escrementi sull’ambasciata di Kiev a Roma, occhi di animali al consolato a Napoli

In particolare ignoti sono riusciti ad entrare nel palazzo a Roma dove risiede l’ambasciatore ucraino presso la Santa Sede, Andrii Yurash, e hanno coperto di escrementi la porta di ingresso, le scale e le pareti. E’ quanto si apprende da fonti qualificate. Al consolato ucraino che ha sede a Napoli sarebbe arrivata una busta contenente occhi di ANIMALI. La questione sarebbe ora all’attenzione della polizia.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA