Fedez: «Il tumore mi ha reso una persona peggiore». E racconta cosa gli sta accadendo

14 Nov 2022 10:06 - di Liliana Giobbi
fedez

«Il tumore mi ha reso una persona peggiore». È quanto afferma, senza giri di parole, il rapper Fedez nel podcast su YouTube “Muschio Selvaggio”. Torna a parlare della sua malattia. Ossia del cancro neuroendocrino del pancreas che lo ha colpito e per cui è stato operato. «Dicono che il cancro fa scoprire il senso della vita, ma col c….», esclama.

Fedez: «Sono diventato depresso»

«Quando mi sono ammalato di cancro», spiega l’artista, «la narrazione che nella mia testa doveva esserci era: ho avuto il cancro e di conseguenza questa esperienza mi migliorerà come essere umano. Ma chi c…. lo ha detto?». E prosegue Fedez: «Ti dicono che quando ti ammali scopri il vero senso della vita. Ma col c…., la mia vita è peggiorata. Sono diventato depresso e sono diventato un essere umano peggiore io, dopo il cancro. Ed è questa la figata del mio cancro. Perché dovrei essere una persona migliore?», conclude.

Le conseguenze del tumore

Il racconto di Fedez prosegue al talk “Brutto male addio”, Tempio della Salute a Milano. Si sofferma sulle conseguenze che ancora subisce- «Vivo assolutamente bene oggi, anche se ho ancora problemi di tipo gastrico, di digestione. Il mio pancreas, o meglio quel che ne rimane, non produce abbastanza enzimi. E sono costretto ad assumerli prima di mangiare». Poi aggiunge: «Se si è stronzi, si può rimanere stronzi come prima, senza che per questo subentri un senso di colpa».

Fedez: «Ecco perché parlo della mia malattia»

«Ho deciso di parlare sui social della mia malattia in parte perché sentivo la necessità di condividere quello che mi stava accadendo. In parte, anche per aiutare chi sta vivendo o dovrà vivere la mia stessa esperienza», prosegue Fedez. «Quando ho avuto la diagnosi ho cercato su internet e ho trovato poche informazioni. Il tumore neuroendocrino del pancreas è molto raro ed era quello di Steve Jobs, notizia non rassicurante».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA