Termosifoni, arriva il vademecum Enea per attuare le misure taglia-consumi: ecco tutte le istruzioni

20 Ott 2022 13:26 - di Redazione
termosifoni

Energia, al via la stagione in oltre metà dei Comuni italiani con nuove regole di accensione dei termosifoni. E alla luce dei rincari in bolletta e del taglio sui consumi, arriva per gli utenti il vademecum Enea per attuare le misure del governo. Si intitola Indicazioni essenziali per una corretta impostazione degli impianti di riscaldamento a gas. E ha lo scopo di agevolare l’attuazione delle misure di contenimento dei consumi di metano per il riscaldamento domestico, sulla base del recente decreto del ministero della Transizione Ecologica (n. 383 del 6 ottobre 2022).

Termosifoni arriva il vademecum Enea per attuare le misure taglia-consumi

«La prima parte del manuale richiama le prescrizioni legislative dettate dal ministero. Non solo: illustra al cittadino i principali sistemi di gestione degli impianti di riscaldamento di tipo domestico. La seconda, invece, fornisce indicazioni pratiche per la regolazione degli impianti nelle abitazioni, in base ai dispositivi di regolazione e controllo installati». È quanto spiega, indicandone le linee generali e la loro attuazione pratica, Ilaria Bertini, direttrice del dipartimento Enea di Efficienza Energetica.

Gli amministratori dovranno distribuire la guida ai condomini

La guida, che gli amministratori di condominio dovranno distribuire ai condòmini, contiene istruzioni operative su accensione e spegnimento degli impianti a inizio e fine stagione di riscaldamento. Indicazioni sulla regolazione della temperatura dell’acqua calda sanitaria. E di mandata degli impianti, per settare la temperatura interna delle abitazioni a un massimo di 19°C, salvo eccezioni. Le misure di risparmio varate dal decreto prevedono per la stagione invernale 2022-2023 nuovi limiti temporali di esercizio degli impianti termici (un’ora in meno di accensione al giorno, stagione ridotta di 15 giorni). Oltre alla riduzione di un grado delle temperature.

Termosifoni, istruzioni su accensione e spegnimento, regolazione della temperatura e limiti temporali

Queste nuove regole si applicano a tutti i sistemi di riscaldamento alimentati a gas naturale, ad esclusione delle utenze più sensibili come ospedali. Case di cura per anziani. Scuole, asili nido, ecc. Enea ha calcolato che queste misure amministrative, se attuate dall’80% delle famiglie italiane, possono comportare un risparmio nazionale di 2,7 miliardi di mc di metano e circa 180 euro mediamente in meno all’anno in bolletta per utenza. Il vademecum fornisce istruzioni anche sui corretti comportamenti quotidiani, disciplinando espressamente modalità e tempi per garantire il necessario ricambio d’aria negli ambienti climatizzati.

Tutto sul ricorso ai termosifoni: tasso di umidità, come riscaldare l’ambiente e rinnovare l’aria

«Rinnovare l’aria che respiriamo permette di eliminare batteri e sostanze inquinanti. Tuttavia, per cambiare l’aria in un’abitazione è sufficiente mantenere aperte le finestre per pochi minuti, più volte al giorno. Preferibilmente durante le ore più calde. E quando il riscaldamento non è in funzione», evidenzia Bertini. Che sottolinea come sia importante anche mantenere il giusto livello di umidità nell’ambiente installando un termo-igrometro. «Al di sotto del 40% di umidità in casa – conclude – il clima diventa troppo secco e batteri e virus trovano un ambiente favorevole alla prolificazione. Favorendo in tal modo malattie respiratorie. Al di sopra del 70%, invece, si forma condensa sulle parti fredde dell’edificio, come le pareti perimetrali e le finestre, che può portare alla formazione di muffe e a conseguenti allergie».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA