Premio Cambiare 2022, al Parco del Pineto di Roma la cerimonia. Ecco tutti i nomi dei vincitori

24 Ott 2022 17:01 - di Monica Pucci

Sono Giulia Anania, Casetta Rossa, Alessandra Laterza, Domiziana Mecenate, Fabrizio Politi, AboubakarSoumahoro e Zerocalcare i vincitori del Premio Cambiare 2022, ideato e promosso dell’Associazione Dire Fare Cambiare con il riconoscimento dell’U.N.A.R. (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri) e dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma, ed è realizzato con il sostegno di VAIA in collaborazione con la Biblioteca Casa del Parco, Kaos Kult, M.A.S.C. Aps, Smile Vision e AzzeroCO2.

La cerimonia del Premio Cambiare 2022

 Il 29 ottobre, al Parco del Pineto di Roma, si svolgerà la cerimonia di conclusione della prima edizione del Premio Cambiare. Dalle ore 10 alle ore 12 è prevista la messa a dimora di cinquanta piante al Parco del Pineto, e a seguire alle ore 12 si terrà la premiazione ufficiale alla Biblioteca Casa del Parco. L’iniziativa è stata lanciata lo scorso 21 Aprile – Natale di Roma – e nasce con l’obiettivo di riconoscere ed evidenziare le buone pratiche sociali, culturali e ambientali presenti nella nostra città.

Quattro gli ambiti di selezione della prima edizione del Premio:

Sezione artisti/e:Zerocalcare e Giulia Anania

Cittadini/e:AboubakarSoumahoro e Alessandra Laterza

Associazione no profit: Casetta Rossa

Influencer/Digital Creator: Fabrizio Politi e Domiziana Mecenate

Siamo davvero felici di poter unire al riconoscimento ufficiale delle best practices cittadine un’azione importante come la piantumazione di cinquanta piante, per andare a creare una foresta urbana legata al Premio, nel parco del Pineto che è stato duramente colpito da un incendio la scorsa estate. Crediamo che la cultura sia un meraviglioso strumento di cambiamento sociale e ambientale. Ringrazio di cuore tutti i componenti del comitato di selezione e della giuria per il lavoro svolto, e i preziosi partner che hanno deciso di scommettere su questo progetto” dichiara Giulia Morello, Presidente di Dire Fare Cambiare Aps.

La giuria che ha deciso i vincitori

Il comitato di selezione del Premio è composto da (in ordine alfabetico)Martina Attanasio (fondatrice agenzia TiEdito), Giorgia Burzachechi (coordinatrice di Giornalisti nell’erba), Alice Campoli (Antropologa ed educatrice), Danilo Chirico (Presidente dell’Associazione DaSud), Gianni Del Bufalo (autore e attivista), Maria Grazia Filippi (giornalista e ideatrice de “La scimmia viaggiante”), Alessandra Flamini (Kaos Teatro), Manuela Marchioni (CEO di Prodos Consulting), Silvia Vallerani (Presidente di M.A.S.C. Aps), Luca Vittozzi (insegnante e scrittore).

La giuria del Premio è composta da (in ordine alfabetico)Maria Beatrice Alonzi (scrittrice e business strategist) Roberta Cafarotti (Consulente Ministero della Transizione Ecologica/Sogesid), Valentina Farinaccio (scrittrice) Stefano Fresi (attore), Marianna Moser (Green project manager di Vaia), Erica Mou (cantante), Alessandra Pagliacci (autrice televisiva) e Barbara Ronchi (attrice).

I premi (Vaia Cube e Vaia Focus) sono messi a disposizione da VAIA, startup nata alla fine del 2019 dalla volontà di trasformare la tragedia della tempesta che nell’ottobre del 2018 ha devastato i boschi secolari delle Dolomiti, in un’opportunità di rilancio del territorio. Recuperando il legno degli alberi abbattuti, l’azienda, grazie all’opera degli artigiani locali, ha realizzato e messo sul mercato VAIA Cube, speaker in legno che amplifica naturalmente il suono degli smartphone. Ogni pezzo venduto rappresenta un nuovo albero piantato nelle Dolomiti. Con VAIA Focus, che amplifica e migliora la visione dei device mobili attraverso la tecnologia analogica della lenteFresnel, si finanzia la protezione e la salvaguardia dei ghiacciai alpini.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA