D’Annunzio in Asia: Giordano Bruno Guerri a Singapore e poi in India per parlare del Vate

12 Ott 2022 20:46 - di Redazione
D'annunzio Guerri

Il Vittoriale degli Italiani, la casa-museo di Gabriele d’Annunzio sul lago di Garda, sarà protagonista di un tour per diffondere nel mondo asiatico la conoscenza del poeta e scrittore che fu Vate della Nuova Italia. Il presidente Giordano Bruno Guerri parteciperà, infatti, a una serie di incontri e conferenze a Singapore e Calcutta. Giovedì 13 ottobre lo scrittore e storico prenderà parte al seminario organizzato dall’Ambasciata Italiana di Singapore alla presenza dell’Ambasciatore Mario Andrea Vattani, “Linguaggio ed emozioni – Riflessione sul linguaggio come veicolo di sentimenti a volte di difficile interpretazione” con un contributo dal titolo “Il verso è tutto!”, che mostrerà come il mutare del linguaggio nelle circa 16.000 lettere di d’Annunzio conservate al Vittoriale rifletta il percorso di vita del poeta, dai momenti onirici più giovanili, all’inquietudine della maturità, alla malinconia nell’avvicinarsi della senescenza.

Premio Genio Vagante

Oltre un secolo dopo d’Annunzio, il linguaggio si è fatto meno complesso e apparentemente meno espressivo: ma, nel suo intervento a seguire, il professor Erik Cambria, professore associato presso la Nanyang Technological University di Singapore, mostrerà come l’Intelligenza Artificiale possa essere strumento di interpretazione emotiva efficace e impiegabile negli ambiti più svariati, dal marketing, alla politica, alla finanza. E proprio al professor Cambria, al termine della giornata, sarà dato l’annuncio del conferimento del 5º Premio Genio Vagante, che verrà consegnato a Brescia nel giugno 2023, in concomitanza con Bergamo-Brescia capitali della cultura.

Giordano Bruno Guerri a Singapore

“Arma la prora e salpa verso il mondo“, diceva un noto motto dannunziano: se l’attualità ha portato spesso alla ribalta gli ormai famosi “cervelli in fuga”, contro tali e tante polemiche il Vittoriale degli Italiani ha istituito un Premio per stabilire un legame virtuoso con questi eccellenti rappresentanti, che restituiscono in prestigio ciò che il loro Paese ha perso con la loro partenza. Il premio, che consiste in una scultura realizzata appositamente dal maestro Ugo Riva, è già stato assegnato a illustri scienziati quali il medico Alessio Fasano, l’astrofisica Eleonora Troja e il chimico Andrea Paolella, tutti per le loro attività di ricerca in Nord America. Per la prima volta quindi, il premio prende la strada dell’Oriente, segno del cambiamento mondiale anche nel campo della ricerca scientifica e della tecnologia.

Domenica 16 ottobre a Calcutta

Venerdì 14 ottobre Guerri sarà poi impegnato alla facoltà di Humanities della prestigiosa Nanyang Technological University di Singapore, in collaborazione con l’Ambasciata italiana, per portare la sua conoscenza della figura del Vate, e condividere la sua lunga esperienza alla guida di un’istituzione culturale di successo, tra le case museo più visitate al mondo. Ultima tappa del viaggio l’India, in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Calcutta, console Gianluca Rubagotti: domenica 16 ottobre verrà firmato un memorandum d’intesa per il gemellaggio tra Jorasanko Thakurbari – la casa ancestrale della famiglia Tagore – e Il Vittoriale degli Italiani, cui seguirà una proiezione del film il “Cattivo Poeta”. Lunedì 17 ottobre un seminario presenterà il Garda come possibile destinazione per film, sfilate di moda, matrimoni, eventi speciali. In entrambe le visite, il presidente Guerri illustrerà l’associazione GardaMusei, per accrescere la conoscenza delle meraviglie del Garda e stimolare il flusso turistico dall’Oriente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA