Sondaggio Tecnè, exploit di seggi per il centrodestra: alla Camera 262, al Senato 133

6 Set 2022 12:57 - di Sara De Vico

Previsioni buie per la sinistra sul Parlamento che uscirà dalle urne. Dem, ‘terzo polo’ e 5Stelle non riescono a fare breccia tra gli elettori, come dimostra un Letta sempre più preoccupato e nervoso. Con i suoi quotidiani appelli al voto utile e la criminalizzazione di FdI, “un pericolo per la democrazia”.

Sondaggio Tecnè, FdI sfiora il 25%, Pd fermo

Gli italiani gli credono poco visto gli ultimi sondaggi che fotografano il partito di Giorgia Meloni in crescita costante e il Pd fermo al palo. Secondo le previsioni dell’ultimo monitoraggio di Tecnè il centrodestra gode di un vantaggio enorme sulla coalizione avversaria. Un peso elettorale, quello di FdI, Lega e Forza Italia uniti, pronto a trasformarsi in Parlamento in una maggioranza solida, con buona pace delle Cassandre di sinistra.

Centrodestra unito al 48,7, centrosinistra al 27,9

Stando  alle intenzioni di voto per la Camera proporzionale, Fratelli d’Italia si conferma al comando sfiorando il 25% (24,8) dei consensi. Staccando definitivamente il Pd fermo al 21,9.Che può dire addio al fantomatico sorpasso.  La Lega di Matteo Salvini raccoglie il 12,1% delle preferenze e Forza Italia conquista un lusinghiero 10,4%. Ben distante il Terzo Polo. L’alleanza tra Italia Viva di Renzi Azione di Calenda è inchiodata al 6,1%, la metà dalla quota auspicata.

Sommando i voti del centrodestra e del centrosinistra la fotografia è impietosa per Letta & c. Alla Camera il centrodestra si attesta al 48,7%, sul campo avversario il centrosinistra scende al 27,9%. Secondo il sondaggio Tecnè l’area di Pd, Verdi-Sinistra italiana, +Europa e Impegno civico non riesce a raggiungere quota 28%.

Boom di seggi per FdI-Lega-FI in Parlamento

Alla Camera si potrebbe prefigurare il seguente scenario: il centrodestra potrebbe prenderne tra 252 e 262 (su 400 seggi disponibili dopo il taglio dei parlamentaria); la sinistra tra 79 e 89; i 5Stelle tra 30 e 32; il Terzo polo tra 15 e 17; gli altri partiti tra 3 e 4. Anche al Senato le previsioni sono rosee per FdI-Lega-FI. Il centrodestra potrebbe vantare tra 125 e 133 seggi; il centrosinistra in bilico tra 38 e 46. I grillini tra 14 e 16; Azione-Italia Viva tra 5 e 7; gli altri partiti tra 3 e 4.

Astensionismo e incerti al 43,5%

In leggero calo l’astensionismo. Il 56,5% indica una preferenza. Nella quota di astensione e incerti (43,5%) il 31,3% è convinto che non andrà a votare; il 6,7% si definisce incerto; il 5,5% si recherà alle urne ma deve ancora decidere quale partito sostenere.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA