Letta contestato a Napoli, studenti e operai al grido di “Via il Pd dalla nostra città” (video)

20 Set 2022 18:25 - di Alessandra Parisi

Altro che bagno di folla. A Napoli Enrico Letta è stato sonoramente contestato al grido di “Fuori il Pd dalla nostra città”. Per il segretario dem non sono giorni facili. Nervosismo  alle stelle tra gaffe sui social ed eco-pulmini in panne. Ieri nel capoluogo campano gli occhi di tigre hanno dovuto abbassare lo sguardo. Di fronte a un corteo di una cinquantina di  studenti ai quali si sono aggiunti un gruppo di disoccupati.

Letta contestato alla stazione di Napoli

I manifestanti del Collettivo universitario autorganizzato e dell’ex Opg si è mosso da Piazza Municipio verso la  Stazione marittima di Napoli. Dove Letta era atteso insieme al governatore della Campania De Luca. Raggiunta la stazione hanno protestato duramente contro la visita non gradita. Le immagini parlano chiaro. I manifestanti hanno agitato le mani sporche di vernice rossa, a simboleggiare il sangue dei morti sul lavoro. Gridando slogan contro la sinistra, “Via il Pd dalla nostra città”.

“Via il Pd dalla nostra città”

Nel mirino anche la formula dell’alternanza scuola-lavoro che ha causato incidenti mortali. “Il Pd si è macchiato del sangue dei nostri tre fratelli Lorenzo, Giuseppe e Giuliano”, dice uno dei manifestanti. “Non dimentichiamo chi in questi anni ha precarizzato il mondo del lavoro. Chi ha aziendalizzato la scuola. E chi nel 2015 ci ha consegnato nelle mani di Confindustria”. Nessun incidente ma tanta rabbia. La zona è stata presidiata massicciamente dalle forze dell’ordine, che hanno creato un cordone di sicurezza davanti all’ingresso della Stazione marittima.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA