Gli americani non si fidano di Biden: corsa a ritirare i conti dalle banche, -370 miliardi di dollari

13 Set 2022 19:53 - di Roberto Frulli
Biden

Gli americani non si fidano di Biden e corrono a ritirare soldi dalle banche come non accadeva da anni, svuotando in fretta e furia i conti e lasciando un “buco” pauroso negli istituti di credito statunitensi: meno 370 miliardi di dollari nel secondo trimestre. Ma non è solo questo. C’è anche l’inflazione che morde per colpa delle politiche di Biden. Lontani i tempi trionfali dell’”America first” di Donald Trump. Ora tocca stringere la cinghia. E di intaccano i risparmi di una vita messi al sicuro sui conti correnti.

Un calo record dei depositi nelle banche statunitensi segnalato dalla società governativa Federal Deposit Insurance Corporation, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal: i depositi sono calati a 19.563 miliardi di dollari al 30 giugno, dai 19.932 di marzo.

Il calo non sembra costituire un grosso problema per il sistema bancario Usa, che rimane relativamente stabile anche perché ha beneficiato – dallo scoppio della pandemia – di afflussi record per circa 5 mila miliardi di dollari a causa degli interventi di stimolo.

Tuttavia, come osserva il Wsj, questo deflusso accende il dibattito sulle misure adottate dalla Federal Reserve per combattere l’inflazione e sul loro impatto su banche e risparmi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA