Funerali di Elisabetta, Rania di Giordania: era la regina del mondo, simbolo di amore e disciplina

19 Set 2022 14:06 - di Redazione
funerali Elisabetta

Nel giorno dei funerali di Elisabetta, mentre Biden e Macron fanno i capricciosi sulle misure di sicurezza. Con il mondo che segue in diretta televisiva le lacrime che sgorgano sul viso di un provato Re Carlo III, Rania di Giordania affida a un’intervista alla Cnn commozioni e ricordi che la legano alla regina. E nella giornata che chiude gli oltre dieci giorni dell’addio regale, nelle ore della commemorazione funebre finale, i ricordi personali si mescolano all’immagine pubblica di una sovrana amata e rispettata. «Simbolicamente, era la regina del mondo», esordisce allora Rania di Giordania, sovrana a sua volta. Quindi aggiunge: «È una donna che ha messo la vita al servizio del suo popolo. E che per 70 anni, nemmeno una volta è venuta meno a quella promessa», ha detto Rania a Londra, dove insieme al marito re Abdullah II ha partecipato alla celebrazione di Stato.

Elisabetta, il ricordo di Rania di Giordania

«Per tutti noi significa qualcosa», ha detto ancora di Elisabetta. Ricordando i consigli che la sovrana le diede a inizio regno. Le disse, ricorda Rania, di «esserci sempre», e di avere «senso del dovere e della disciplina». Quindi, descrivendo come il popolo britannico ha reagito alla sua morte, Rania ha detto che «sono stati un paio d’anni difficili per il Regno Unito. Cercare di negoziare un accordo con l’Europa dopo la Brexit. Una pandemia. Il costo della vita. L’inflazione… È stata dura. Ma non ho mai sentito il senso di unione che provo oggi nel Regno Unito».

Funerali di Elisabetta: «È stata una forza unificante fino al momento della morte»

La regina Elisabetta, insomma, «è stata una forza unificante durante la sua vita. E lo è stata anche nel momento della morte». Anche per questo la regina giordana si dice fiduciosa per il futuro regno di Carlo III. «Piangiamo una vita, ma allo stesso tempo celebriamo la vita e un nuovo capitolo per questo Paese. Sono molto ottimista», ha aggiunto la regina Rania, soffermandosi poi sui legami di Carlo III con la Giordania. Su cui ha detto: «Il Re ha una profonda conoscenza della nostra regione, un profondo rispetto per il Medioriente. È un uomo molto saggio. Non ho dubbi sul fatto che rafforzerà le relazioni non solo con il nostro mondo, ma con ogni parte del mondo», ha affermato Rania, destinando l’ultimo saluto a Elisabetta e al suo lungo Regno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA