Ostia: un afgano palpeggia due minorenni sulla spiaggia, i bagnanti tentano di linciarlo

10 Ago 2022 10:04 - di Denise Mascolo
ostia

Ennesimo episodio di molestia. Ha palpeggiato due minorenni sulla spiaggia di uno stabilimento balneare a Ostia. Poi ha tentato di dileguarsi ma è stato raggiunto dai carabinieri che lo hanno arrestato. L’uomo, un 34enne afgano, intorno alle 15.30 mentre era in mare ha palpeggiato le due ragazzine. Le vittime hanno subito chiesto aiuto al bagnino che ha chiamato i militari. Ad avvalorare il racconto delle minori c’è anche un’amica che ha confermato i fatti. La scena non è passata inosservata e lo straniero è stato anche inseguito dai bagnanti per diversi metri, pronti a linciarlo

Ostia, l’accusa è di violenza sessuale aggravata

Il 34enne è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza sessuale aggravata. È stato portato in tribunale a piazzale Clodio per l’udienza per direttissima. Per l’uomo il pm aveva chiesto la custodia cautelare in carcere. Di diverso avviso il giudice, che ha liberato il 34enne e disposto il divieto di dimora nella Capitale. L’udienza è fissata per il prossimo 20 settembre.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA