Di Maio straparla al ritorno da Kiev, Meloni: “Sei un ministro indegno, screditi l’Italia”

26 Ago 2022 19:11 - di Adriana De Conto
Meloni di Maio

Luigi Di Maio ha superato ogni limite di decenza. Screditare l’Italia, per un ministro degli Esteri è cosa vergognosa. La Meloni lo svergogna senza mezzi termini per la pericolosità e la gravità di quanto ha avuto il coraggio di affermare tornato da Kiev. ‘Giggino’ pensa di dire una cosa ‘fica’ politicamente ed equipara la guerra sanguinosa che sta subendo l’Ucraina con la ‘guerra economica’ in cui sprofonderebbe l’Italia se vincesse il centrodestra. “C’è  un popolo che sta combattendo per difendere la propria libertà contro un’autocrazia. La situazione internazionale sta colpendo gravemente l’economia del nostro Paese e questa situazione può peggiorare per effetto delle proposte economiche del trio sfascia-conti Berlusconi Meloni e Salvini: una coalizione che può portare l’Italia in una vera e propria guerra economica“.  “Sei un ministro frgli Esteri semplicemente indegno”, scrive la leader di FdI dai suoi profili social.

Meloni a Di Maio: “Indegno, indebolisci la Nazione”

Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, lo stesso delle interminabili gaffe internazionali a scapito dell’Italia, oggi racconta alla stampa che con un governo di centrodestra ci sarà una ‘vera e propria guerra economica’. Credo che un ministro pagato dai cittadini per screditare e rendere debole la propria Nazione agli occhi degli Stati esteri, soprattutto in una fase delicata come questa, sia semplicemente indegno. Il tutto solo per attaccare e diffondere menzogne contro i suoi avversari politici. Il 25 settembre col vostro voto potremo mandare una buona volta a casa la sinistra di Letta, Di Maio, Speranza e compagnia”.

L’irresponsabile tentativo di Di Maio: strumentalizza gli attacchi finanziari

Irresponsabilmente Di Maio ha fatto un’altra affermazione grave collegata alla precedente: ossia dare spago agli attacchi della finanza che già si stanno facendo vivi, come avvertiva il Financial Times. E’ stata la Meloni, con una tempestiva intervista alla Reuter a tranquillzzare i mercati ed eventuali speculatori, non certo altri, tantomeno Di Maio. E allora è ancor più squallido rilanciare quanto segue: “A me inquieta che la finanza stia cominciando a scommettere contro l’Italia per il rischio che quei signori (del centrodestra, ndr) vadano al governo”, ha detto il leader di Impegno Civico in conferenza stampa.

Delmastro: “Delirio indigesto”

“Un delirio indegno”, ha attaccato Andrea Delmastro, deputato e capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Esteri.  Definendo “immorale” paragonare la treagedia ucraina alla guerra economica in cui “sprofonderebbe” l’Italia. “Nessuna giustificazione per tale caduta di stile”.”A Di Maio – aggiunge – può essere riconosciuta una sola attenuante: al rientro da Kiev avrà consultato i sondaggi. E avrà compreso che la sua parabola politica, nonostante il titanico tentativo di riciclarsi come ultimo dei mohicani centristi, è al termine”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA