Salman Rushdie anticipa il nuovo romanzo che uscirà a febbraio: una metafora del potere

18 Lug 2022 20:23 - di Redazione

A sorpresa Salman Rushdie, famoso a livello internazionale per il bestseller “Versetti satanici“, ha fornito qualche anticipazione sul suo prossimo romanzo durante un evento in Umbria, ospite della Civitella Ranieri Foundation, la residenza per artisti internazionali situata nell’omonimo castello di Umbertide (Perugia) e con sede legale a New York. Un’eroina che lotta contro un mondo patriarcale sarà al centro di “Victor City”, il nuovo romanzo dello scrittore anglo-indiano che uscirà in contemporanea il 9 febbraio 2023 negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito. Si tratta di un romanzo fantasy epico ambientato in India, ha spiegato l’editore Jonathan Cape che si è assicurato i diritti di pubblicazione per la Gran Bretagna e i paesi del Commonwealth, escluso il Canada; mentre Random House negli Stati Uniti e Knopf in Canada pubblicheranno a loro volta il libro.

Salman Rushdie, esce il nuovo romanzo

Seppellito nel cuore di un palazzo in rovina tra le ceneri di un impero, in un vaso d’argilla è nascosto un segreto. Quando Pampa Kampana, nove anni, protagonista di “Victor City”, inizia a sentire la voce di una dea, giura a se stessa che nessun’altra donna subirà l’inconcepibile destino della sua amata madre. Secondo una sintesi diffusa dall’editore e rilanciata dall’Adnkronos,  la sua magia crea una città potente; le sue parole sussurrate ispirano la sua gente a crescere e a cambiare; la sua poesia traccia l’ascesa e la caduta del suo impero. La profetessa stessa, amata e temuta, osserva il mondo cambiare attraverso i secoli e il suo corpo svanire insieme alla gloria della sua città, ha raccontato Rushdie. “E’ un racconto epico con un messaggio per tutti noi: il nostro potere è fugace, ma le nostre storie durano per sempre”.

L’editore: un’epopea che parla al nostro tempo

In una dichiarazione, il direttore editoriale di Jonathan Cape, Michal Shavit, spiega: “Da uno dei nostri più grandi narratori, ‘Victor City’ è un racconto per i nostri tempi. Brillantemente strutturata come una traduzione di un’antica epopea, questa è una saga di amore, avventura e mito che è di per sé una testimonianza del potere della narrazione. E al centro, una vera eroina, Pampa Kampana, che si propone di dare alle donne pari opportunità in un mondo patriarcale. È un romanzo straordinariamente bello, lirico e avvincente sul potere e sull’arroganza di chi detiene il potere”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA