Il Cdm ha deciso: si vota il 25 settembre. Draghi: «L’Italia ha tutto per essere forte»

21 Lug 2022 19:26 - di Redazione

Si vota il 25 settembre. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri, riunito oggi pomeriggio dopo che Mario Draghi si era recato al Quirinale. Draghi nel corso della riunione ha ringraziato Mattarella «per la fiducia accordatami. E  per la saggezza con cui ha gestito questa fase di crisi». Un grazie anche ai ministri «per la dedizione, la generosità, il pragmatismo che avete dimostrato in questi mesi». Il premier dimissionario era, stando a quanto detto dai presenti,  «sorridente e sereno».

Draghi: orgogliosi del lavoro  svolto

«Dobbiamo essere molto orgogliosi del lavoro che abbiamo svolto, nel solco del mandato del Presidente della Repubblica, al servizio di tutti i cittadini», ha detto Draghi, nell’intervento introduttivo del Cdm. «L’Italia – ha aggiunto – ha tutto per essere forte, autorevole, credibile nel mondo. Lo avete dimostrato giorno dopo giorno in questi mesi di governo. Ora dobbiamo mantenere la stessa determinazione nell’attività che potremo svolgere nelle prossime settimane, nei limiti del perimetro che è stato disegnato». In particolare, ha spiegato il premier dimissionario, «dobbiamo far fronte alle emergenze legate alla pandemia, alla guerra in Ucraina, all’inflazione e al costo dell’energia».

Draghi: ci sarà ancora tempo per i saluti

«Dobbiamo portare avanti l’implementazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, anche per favorire il lavoro del governo che ci succederà. Porterò con me un ricordo molto bello di queste riunioni, degli scambi che ho avuto individualmente con voi», ha quindi concluso Draghi, assicurando ai ministri che «ci sarà ancora tempo per i saluti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA