Civitanova Marche, ambulante nigeriano ucciso a colpi di stampella. Fermato l’aggressore

29 Lug 2022 19:52 - di Redazione
nigeriano

Una parola di troppo che le è costata la vita, Un uomodi origine nigeriana è stato ucciso nel centro di Civitanova Marche, in provincia di Macerata. Stando a quanto emerso, la vittima è stata colpita alla testa con una stampella. Fermato il presunto aggressore, sarebbe un uomo di origini campane  . L’omicidio sarebbe scaturito per una lite generata da futili motivi. La vittima, secondo le ricostruzioni, avrebbe fatto degli apprezzamenti nei confronti della donna che si trovava in compagnia del suo aggressore.

La vittima è un ambulante nigeriano

La vittima è stata successivamente identificata: si tratta di Alika Ogorchukwu, un ambulante 39enne nigeriano mentre il suo aggressore è un cittadino italiano. All’episodio hanno assistito diverse persone, dato che è avvenuto lungo il corso principale di Civitanova Marche. Gli agenti della Squadra Mobile stanno sentendo in queste ore vari testimoni. Secondo alcuni negozianti, l’ambulante era una presenza abituale in quella zona e sarebbe stata sua la stampella usata per colpirlo.

La polizia sta acquisendo i video per ricostruire la dinamica

La polizia acquisirà i video dei sistemi di sicurezza, ma ci sono anche vari video girati con i telefonini dai passanti che dovrebbero permettere una ricostruzione precisa della dinamica. L’uomo risiedeva a San Severino Marche ma era solito spostarsi sulla costa, a Civitanova, per chiedere l’elemosina dando in cambio pacchetti di fazzoletti. Il suo corpo è rimasto a terra, sul marciapiede, davanti ai negozi, davanti ai passanti, a due passi dai semafori della piazza, coperto poi da un lenzuolo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA