Berlusconi in tv dopo 3 anni: «Mi sento ringiovanito, con la campagna elettorale porterò FI al 20%»

29 Lug 2022 10:20 - di Federica Parbuoni
berlusconi

Un Silvio Berlusconi in grandissima forma, ieri, è tornato ospite in presenza in uno studio televisivo. Erano tre anni che non succedeva, ma, ha assicurato il leader azzurro, sarà sola la prima di numerose altre partecipazioni, perché «inizio una campagna elettorale che vorrei fare in prima persona, una campagna molto forte diretta a far capire ai cittadini tutte le cose che adesso sembra che ancora non siano chiare, per portare Forza Italia ad essere la colonna principale del centrodestra». La sua presenza, comunque, ha precisato il Cav, sarà principalmente sui social, alle radio e nelle tv, mentre «credo – ha sottolineato – non ci saranno comizi».

Berlusconi: «Mi sento ringiovanito, porterò FI al 20%»

Berlusconi, che era a Zona Bianca su Retequattro, ha spiegato di sentirsi «ringiovanito» e quindi fortemente ottimista rispetto al fatto che, grazie al suo slancio, Forza Italia può arrivare al 20% o, perché no, anche oltre: «Negli anni passati una volta eravamo scesi al 10%, ho fatto la campagna elettorale e abbiamo finito al 21%». Sulla base di questa considerazione, quindi, il leader azzurro si è detto convinto che «sarà Forza Italia a indicare il premier, perché io scendo in campo» e «cercheremo di far pervenire agli italiani tutte le motivazioni che avrebbero nell’indicare noi con loro voto». Ma l’esito del vertice di centrodestra potrebbe essere messo in discussione dalla scelta dei candidati premier? «No, non credo perché io lì rappresento l’esperienza, la saggezza, vorrei dire anche la coerenza», ha chiarito Berlusconi.

Non gli occhi della tigre, ma «gli occhi della generosità»

Il Cav, che non ha nascosto di essere «amareggiato» per i ministri che hanno lasciato FI con un «grave errore per la loro carriera» e un «tradimento verso gli elettori», ha spiegato che il centrodestra «deve avere gli occhi della generosità dell’intelligenza e della bontà, tutto diverso dagli occhi di tigre». «A me piacciono molto gli animali, ho paura delle tigri sciolte come immagino tutte le persone di buonsenso: quelli che io amo soprattutto sono i cani, ne ho tre, ne ho avuti nel tempo», ha ricordato il Cav.

Il programma di Berlusconi: alberi, dentisti gratis, pensioni a mille euro

Quanto al programma, il leader azzurro ha parlato della volontà di «creare intorno alle città dei boschi e all’interno delle città dei corridoi verdi, che uniscano tutte le parti verdi dei parchi delle stesse città, perché la natura è straordinaria, ci salva da tante malattie, ci fa vivere anche molto meglio». Per quanto riguarda gli anziani, «i miei colleghi anziani», ha detto Berlusconi, «garantiremo e abbiamo già fatto i conti su dove trovare i fondi naturalmente necessari, mille euro al mese per tredici mensilità a tutte le nostre nonne e a tutte le nostre mamme. Credo sia una bella notizia per 13 milioni di anziani, di cui la metà, più della metà, sono nonne e mamme». E, ancora, «aggiungiamo il dentista gratuito, anche per gli impianti costosi, per gli anziani che non hanno la possibilità di averlo».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA