Berlusconi: Draghi se n’è voluto andare perché stanco. I fuoriusciti da FI? Riposino in pace…

21 Lug 2022 20:51 - di Redazione
Berlusconi

In una intervista a Repubblica Silvio Berlusconi commenta le fuoriuscite da Forza Italia in termini molto duri. “Riposino in pace…”, è la sua battuta. “Stiamo parlando -avverte il Cav- di esponenti senza seguito né futuro politico”. Chiaro il messaggio a Gelmini e Brunetta, cui si è aggiunta in tarda serata Mara Carfagna: fuori da Forza Italia per loro non c’è alcuno spazio. La scelta di andare via li condanna alla morte politica. Di qui quello sprezzante “riposino in pace”.

Berlusconi ha anche commentato la crisi e il modo in cui si è determinata. “Non volevamo far cadere Draghi, ma si è reso indisponibile a un bis. Probabilmente era stanco e ha colto la palla al balzo per andarsene. In ogni caso ha scelto lui e adesso siamo già al lavoro per un nuovo governo di centrodestra”.

Che Forza Italia stia già lavorando al programma di governo lo conferma Paolo Barelli. “Fi è Berlusconi, Berlusconi è al centro della vita politica del Paese, sicuramente del centrodestra. Stiamo lavorando al programma”.

”Siamo dispiaciuti – ha aggiunto Barelli – perché noi abbiamo proposto un Draghi bis in discontinuità con un nuovo patto di governo senza i Cinque stelle, il presidente Draghi ha detto no. Evidentemente il Pd vuole andare a braccetto con i Cinque stelle, adesso come lo farà, ha fatto male i suoi conti…”.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA