Meloni boccia Draghi sull’Ucraina: “Governo privo di visione storica, giusto stare all’opposizione” (video)

mercoledì 22 Giugno 13:30 - di Guido Liberati
Meloni Ucraina

“Siamo oggi più fieri di ieri di trovarci all’opposizione di un governo privo di visione e privo di identità di fronte alle grandi sfide della storia”: con queste parole Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, nella sua dichiarazione di voto ha demolito la risoluzione del governo sull’Ucraina, presentate dopo le comunicazioni alla Camera del presidente del Consiglio, Mario Draghi.

Meloni: “La risoluzione del governo sull’Ucraina? Un manuale Cencelli”

In vista del prossimo Consiglio europeo, ha precisato la leader di FdI, “in un momento in cui, con Macron Presidente di minoranza, e Scholz sempre più titubante, l’Italia avrebbe l’occasione storica di giocare un ruolo da protagonista sullo scacchiere internazionale. Invece – ha proseguito la Meloni rivolgendosi al premier e riferendosi alla crisi ucraina – lei si presenterà al Consiglio europeo con una risoluzione che è di fatto il manuale Cencelli applicato alla geopolitica. C’è qualcosa per tutti: per i finti pacifisti, per i nostalgici dell’Unione sovietica, per i filoamericani, per gli adepti di Bruxelles. Tutto rigorosamente scritto in maniera che ciascuno possa rivendicare di averla spuntata e quindi inevitabilmente con una risoluzione che non chiarisce bene la posizione dell’Italia”.

Il discorso integrale sull’Ucraina

“La risoluzione proposta da Fratelli d’Italia contiene una posizione chiara e inequivocabile. Volete rimanere ambigui, ma penso che questo non sia il tempo dell’ambiguità, penso che questo sia il tempo in cui una nazione come la nostra fa le scelte necessarie a difendere i suoi interessi nazionali. Questo è il momento in cui si distinguono i leader dai follower, cioè coloro che hanno il coraggio di indicare una rotta alla nazione, da quelli che invece pensano che si possa fare cassa elettorale sulla pelle della nazione. L’Italia non può permettersi di essere l’anello debole dell’Occidente, cioè del sistema di alleanze commerciali, di difesa, economiche del quale fa parte da sempre”. Lo ha affermato Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, nella sua dichiarazione di voto sulle risoluzioni presentate dopo le comunicazioni alla Camera del presidente del Consiglio, Mario Draghi, in vista del prossimo Consiglio europeo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *