Lazio, centrodestra in vantaggio: a Rieti vince Sinibaldi. Ballottaggio a Viterbo e Frosinone

13 Giu 2022 19:19 - di Elsa Corsini

Nel Lazio i tre capoluogo di Regione, Rieti, Viterbo e Frosinone, registrano una buona affluenza ai seggi, maggiore del dato nazionale. E regalano al centrodestra una vittoria certa e una molto probabile. Nel capoluogo sabino dove è andato a votare il 65,26 per cento degli elettori è in testa il vicesindaco uscente di Fratelli d’Italia. In base ai dati del Viminale a Rieti Daniele Sinibaldi è in pole position con un solido 55,84%. Seguito dal candidato del Pd e liste civiche Simone Petrangeli, fermo al 33,7%. Il candidato Carlo Ubertini, sostenuto da liste civiche, è al 10,39%.

A Rieti vince Sinibaldi (FdI), candidato del centrodestra

La propaganda della sinistra contro il candidato, battezzato da Antonio Cicchetti, già sindaco per due mandati, e la stanca polemica sul Boia chi molla! non ha dato i frutti sperati. Se le proiezioni saranno confermate Sinibaldi è il nuovo sindaco al primo turno.

A Viterbo sfida al femminile tra Troncarelli e Frontini

A Viterbo, dove ha votato il 64,42 per cento, sarà una sfida tutta al femminile. Al primo turno i  risultati danno in vantaggio la candidata civica Chiara Frontini (con il 33,17 per cento) su Alessandra Troncarelli, sostenuta da Pd e 5Stelle, e assessora al Welfare della giunta Zingaretti,  che si ferma al 28,73 per cento. Terza la candidata di Fratelli d’Italia, Laura Allegrini  che ottiene il 15,64 per cento. Pessima performance di Lega e Forza Italia, rispettivamente al 5,6 e 4,12.

Frosinone,  in testa Mastrangeli di centrodestra

A Frosinone, dove ha votato il 61,1 per cento, quando sono poco meno di metà le sezioni scrutinate, è  il candidato del centrodestra Riccardo Mastrangeli ad avere la meglio con il 48 per cento. Anche se difficilmente  potrà vincere al primo turno. Dietro di lui il candidato del centrosinistra Domenico Marzi con il 40 per cento. Salvo cambi di scenari a fine spoglio si va verso il ballottaggio. Soltanto il prossimo 26 giugno si conoscerà il nome del nuovo sindaco, anche se Mastrangeli ha ottime chance di battere l’avversario di centrosinistra.

A San Felice Circeo netta affermazione di Monia Di Cosimo

Monia Di Cosimo è il nuovo sindaco di San Felice Circeo, primo sindaco donna del paese. Premiata la continuità con l’amministrazione uscente. Mancano ancora quattro sezioni (scrutinate 5 su 9), ma lo stacco è netto: Di Cosimo, con 839 voti, è al 63,51%, mentre Rita Petrucci, con 482 voti, è al 36,49%.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA