Israele, si ampliano le indagini sulla morte della giornalista di Al Jazeera: l’immagine del proiettile

20 Giu 2022 11:32 - di Italpress

La tv Al Jazeera ha mostrato una prima immagine di quello che afferma essere il proiettile che ha ucciso la giornalista Shireen Abu Akleh. Le forze di difesa israeliane hanno dichiarato che stanno ampliando l’indagine sulla morte della giornalista di Al Jazeera, aggiungendo nuovi esperti alla squadra che indaga sugli incidenti dell’11 maggio, rinnovando l’appello all’Autorità Palestinese affinché metta a disposizione il proiettile in questione, ricordando che in passato “i palestinesi hanno preso parte in diverse occasioni a indagini congiunte con Israele”. “Il rifiuto palestinese di consegnare il proiettile e condurre un’indagine congiunta indica quali sono le loro priorità”, afferma la dichiarazione del capo di stato maggiore israeliano Aviv Kohavi, che fra l’altro respinge come “di parte” le indagini giornalistiche “indipendenti” secondo le quali la giornalista sarebbe stata uccisa “deliberatamente”. Le forze di difesa israeliane non hanno mai escluso che la morte di Shireen Abu Akleh possa essere stata causata per errore da un proiettile israeliano, ma in base ai propri accertamenti escludono che sia stata presa di mira deliberatamente. (ITALPRESS).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA