Il Covid rialza la testa, Moderna: dal booster aggiornato risposte potenti contro Omicron 4 e 5

mercoledì 22 Giugno 15:17 - di Prisca Righetti
booster Moderna

La ricerca vaccinale continua a indagare in cerca di risposte difensive e inibenti più esaurienti e mirate. Nella fase virale attualmente in corso, allora, Moderna sostiene di aver raggiunto nuovi risultati positivi per il vaccino booster bivalente. Farmaco che sta studiando con l’obiettivo di contrastare il Covid nell’era Omicron e delle sue sotto-varianti più insidiose. L’azienda americana annuncia che mRNA-1273.214 – così si chiama al momento il prodotto – mostra «una potente risposta anticorpale neutralizzante contro Omicron BA.4 e BA.5». Le due evoluzioni gemelle derivate dal virus Sars-Cov2. L’azienda statunitense invierà i nuovi dati alle autorità regolatorie.

Moderna annuncia un booster bivalente più potente contro Omicron 4 e 5

Secondo le ottimistiche anticipazioni dell’azienda statunitense, attiva nel campo delle biotecnologie – particolarmente concentrata nell’ambito della ricerca e lo sviluppo di farmaci basati sull’RNA messaggero (mRNA) – gli anticorpi neutralizzanti aumentano di 5-6 volte. Ma andiamo con ordine. Secondo gli annunci e le spiegazioni di Moderna sul booster anti-Covid, il candidato vaccino mRna-1273.214 combina il candidato booster specifico per Omicron mRna-1273.529 con il vaccino anti-Covid Spikevax (mRna-1273).

Booster Moderna bivalente: i risultati della sperimentazione sui partecipanti

«Un mese dopo la somministrazione, in persone precedentemente vaccinate e sottoposte a richiamo – riferisce Moderna in una nota – una dose booster di 50 microgrammi di mRNA-1273.214 ha suscitato contro Omicron 4 e 5 potenti risposte anticorpali neutralizzanti in tutti i partecipanti. Indipendentemente dal fatto che avessero avuto o meno un’infezione precedente da Sars-CoV-2». Nel dettaglio si legge: «mRNA-1273.214 ha potenziato i titoli neutralizzanti contro BA.4/BA.5 di 5,4 volte sopra il livello basale in tutti i partecipanti allo studio. Indipendentemente da un’infezione precedente. E di 6,3 volte nel sottogruppo dei partecipanti sieronegativi». Ossia che non avevano avuto Covid.

La Ceo di Moderna: «Da agosto forniremo booster contro Omicron 4 e 5»

Pertanto, «di fronte alla continua evoluzione di Sars-CoV-2 – ha commentato Stéphane Bancel, Ceo di Moderna – siamo molto incoraggiati dal fatto che mRNA-1273.214, il nostro principale candidato booster per l’autunno, abbia mostrato titoli neutralizzanti elevati contro le sotto-varianti BA.4 e BA.5, (Omicron 4 e 5). Le ultime evoluzioni del virus che rappresentano una minaccia emergente per la salute pubblica globale». Dunque, considerando la potenziale recrudescenza delle infezioni a causa loro – conclude Moderna – «ci stiamo preparando a fornire il nostro vaccino booster bivalente a partire da agosto».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *