Sondaggio Porta a Porta: FdI cresce ancora, è il primo partito. Il 47% degli italiani contrario ad inviare armi all’Ucraina

giovedì 19 Maggio 19:19 - di Paolo Lami
utero in affitto

Il 47 per cento degli italiani – in precedenza erano il 44 per cento – sono contrari all’invio di armi all’Ucraina secondo l’ultimo sondaggio realizzato da Noto Sondaggi per Porta a Porta, relativo alla percezione degli italiani sulla guerra tra Russia e Ucraina, insieme a quello, consueto, sulle intenzioni di voto a livello nazionale che registra un ulteriore crescita di un punto e mezzo percentuale per Fratelli d’Italia portando FdI ad essere il primo partito italiano con il 22.5 per cento.

Per quanto riguarda le intenzioni di voto, secondo il sondaggio di Porta a Porta , Fratelli d’Italia oggi è il primo partito italiano con il 22.5 % (con una crescita di un punto e mezzo rispetto alla precedente rilevazione del 5 aprile 2022).

Seguono staccati il Pd con il 20% (+0.5) e la Lega con il 16.5% (-1.5%).

Quarto in classifica il M5S con il 12% (-1.5%) poi Forza Italia al 7.5% (+0.5%) seguita da Azione di Calenda al 5% (+1%). Quindi Italia Viva con 3.5% (+0.5%), Italexit al 2.5% (+0.5%).

Stabili, Noi con l’Italia al 2%, Coraggio Italia 1.5%, Verdi 1.5%, Leu-Art1 1.5% e Sinistra Italiana 1%.

Noto Sondaggi ha anche attribuito un valore complessivo agli schieramenti: il Centrodestra, ovvero FdI, Lega, Fi, Noi e Ci, raggiungerebbe il 50%, mentre il Centrosinistra , rappresentato dal Pd, dall’M5S, da Leu, da Si e dai Verdi fatica a raggiungere il 36 %.

Gli altri di Centrosinistra, Azione, Italia Viva e +Europa raggranellerebbero complessivamente l’8,5%, mentre i non coalizzati raggiungono il 5.5%.

Noto sondaggi ha simulato lo scenario che prevede una possibile divisione nel Centrodestra. E ha scoperto che se FdI si presentasse separata dagli altri partiti della coalizione otterrebbe il 24% anziché il 22,5% mentre la Lega scenderebbe al 14%, FI al 6%, Noi con l’Italia al 2% e Coraggio Italia all’1%.

Se infine si formasse una formazione politica che unisse Lega e Forza Italia il voto sarebbe così distribuito tra le forze del Centrodestra: Fdi aumenterebbe fino a portarsi al 24.5%, viceversa Lega e Fi si fermerebbero al 22.5%, Noi con l’Italia 2% e Coraggio Italia 1.5%.

Noto Sondaggi ha anche chiesto agli italiani se sono favorevoli all’ingresso nella Nato di Svezia e Finlandia; il 37% del campione si dice favorevole ad un ingresso immediato, il 15% è favorevole ma non in questa fase (per un totale del 52%), i contrari sono il 33%, mentre il 15% non esprime la propria opinione.

Sull’invio delle armi all’Ucraina i contrari sono il 47% (in crescita dal 5 aprile – erano il 44%), i favorevoli oggi sono il 41% (in calo di un punto rispetto alla scorsa rilevazione).

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *