La guerra in un secondo: missile russo distrugge la Casa della cultura e ammazza un bambino (video)

sabato 21 Maggio 11:38 - di Lucio Meo

Il video è agghiacciante, come il bilancio: un ragazzino di 11 anni morto, senza motivo, insieme a sei adulti, quasi certamente civili, in quello che non era certo un obiettivo militare. Un attacco missilistico russo sulla Casa della Cultura appena ricostruita della città di Lozova, nella regione di Kharkiv, è andato a segno ieri, come documentato dalle immagini. “Gli occupanti hanno identificato la cultura, l’istruzione e l’umanità come loro nemici. E non risparmiano loro missili o bombe. Cosa c’è nella mente delle persone che scelgono tali obiettivi? Male assoluto, stupidità assoluta”, scrive il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sul suo canale Telegram.

Un missile russo è stato invece abbattuto nella regione Vinnitsya, nei pressi di Nemyriv. Lo ha reso noto il capo dell’amministrazione militare regionale di Vinnitsa, Sergei Borzov, sulla sua pagina telegram.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *