Milano, nuovi agguati a donne: egiziano irregolare palpeggia 27enne, poi aggredisce e rapina 32enne

venerdì 15 Aprile 15:47 - di Paolo Lami
Napoli marocchino

Milano torna, di nuovo, sulle pagine di cronaca nera per aggressioni alle donne. La città guidata da Beppe Sala sta velocemente scalando le classifiche e rischia di diventare un posto pericolosissimo per le donne.

Stavolta è stato un egiziano irregolare a palpeggiare prima una 27enne in Porta Lodovica, nel centro di Milano, e poco dopo, in corso Italia, lo stesso immigrato clandestino  ha aggredito e tentato di rapinare una 32enne.

Per questo ieri sera, intorno alle 21.30, i carabinieri del nucleo Radiomobile hanno fermato per violenza sessuale e tentata rapina il 27enne egiziano, irregolare, senza fissa dimora e con precedenti per reati contro il patrimonio e contro la persona.

La prima vittima, una personal trainer, è stata avvicinata dall’ egiziano 27enne che le ha palpeggiato i glutei. Gli amici della donna, però, sono subito intervenuti, allontanando l’immigrato clandestino.

A quel punto l’egiziano è scappato in direzione di corso Italia, dove ha bloccato una 32enne italiana, l’ha scaraventata per terra e ha tentato di rubarle un paio di scarpe dalla sacca della palestra.

Un passante, però, è riuscito a recuperare la refurtiva e a mettere in fuga l’immigrato , fermato dopo immediate ricerche nella zona dai carabinieri e condotto poi nel carcere di Milano a San Vittore.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *