Lutto nel nuoto: morta a 27 anni Maria Sofia Paparo. Nel 2020 aveva attraversato lo stretto di Messina

martedì 12 Aprile 17:25 - di Penelope Corrado
Maria Sofia Paparo

Lutto a San Giorgio a Cremano (Napoli) per la morte di Maria Sofia Paparo, nuotatrice professionista che tra una settimana avrebbe compiuto 28 anni, stroncata da un malore improvviso.

Paparo, che nella sua carriera ha raccolto diverse vittorie a livello regionale, ha partecipato in staffetta alla Capri-Napoli. Era stata una dei primi atleti a far parte del Master team Speedo, era molto nota nell’ambiente anche per la sua collaborazione con Swim4life Magazine. La giovane sarebbe morta, secondo quanto riferito proprio dal portale dedicato al nuoto, a causa di un arresto cardiaco.

Il prossimo 28 aprile la ragazza si sarebbe laureata in Scienze e tecnologie della navigazione all’Università degli studi di Napoli “Parthenope”, che in un post ha espresso la propria partecipazione “al dolore della famiglia e di tutti i suoi amici”. I funerali sono stati celebrati oggi nella chiesa di Sant’Antonio di Padova a San Giorgio a Cremano.

Maria Sofia Paparo avrebbe compiuto 28 anni tra una settimana

Maria Sofia Paparo, che tra una settimana avrebbe compiuto 28 anni, era stata atleta Master del Circolo Nautico Posillipo, nel 2019 aveva quindi fatto parte dello staff del Trofeo Swim4Life, valido per il Circuito Supermaster FIN e svolto a dicembre dello stesso anno nella piscina Scandone di Napoli, il tempio del nuoto partenopeo. Aveva anche fatto parte dello storico Master Team Speedo, nato in Italia per la prima volta nel 2019. Tante anche le medaglie regionali vinte, tutte sfoggiate con orgoglio misto a umiltà. Nel 2020 aveva anche partecipato alla traversata dello stretto di Messina, nonché alla Capri-Napoli, altro appuntamento imprescindibile per i nuotatori di tutta Italia.

La giovanissima atleta partenopea aveva inoltre collaborato con Swim4Life Magazine come autrice e inviata sul campo fino alla scorsa estate, arrivando a seguire egregiamente il Trofeo Internazionale Sette Colli in area mista intervistando gli atleti.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *