I personal trainer si scoprono mental coach anti-Covid. La sfida di Lia Nunziante durante la pandemia

sabato 2 Aprile 11:06 - di Redazione

Non esiste alcun trattamento riconosciuto dal punto di vista medico per il Long Covid, ma l’esercizio fisico può aiutare a interrompere il circolo vizioso dell’infiammazione che può portare allo sviluppo di diabete e depressione mesi dopo che una persona si è ripresa dal virus.

A formulare questa ipotesi sono gli studiosi del Pennington Biomedical Research Center, negli Usa, sulla rivista Exercise and Sport Sciences Reviews, ma sono tanti gli studi scientifici che mettono in relazione l’attività fisica e il corretto approccio mentale al proprio fisico con la ripresa di una dimensione completa dopo l’incubo del Covid, il lockdown e le conseguenze della malattia per chi l’ha vissuta come patologia. Ecco perché in questa strategia di risposta al Long Covid anche i personal trainer possono essere decisivi.

La cura fisica come risposta al Covid

Missione bellezza, ma anche ripresa dal Covid, è una delle “mission” di Lia Nunziante, personal trainer specializzata nell’allenamento al femminile, natia della regione Campana dove piante le sue radici con il suo primo centro “LNC” di personal training a Cava de’ Tirreni. In piena pandemia ebbe il coraggio di aprire il suo secondo centro a Napoli, “BootyFarm”, in via Caracciolo 14, per fare il tris con il suo terzo centro in via Girolamo Santacroce 67. Lia Nunziante proprio durante la pandemia ha saputo, grazie alla sua professionalità, creare una serie di rapporti lavorativi con clienti che la sceglierebbero sia live che in remoto.
«Il mio è un allenamento fondato sulla disciplina e sul divertimento che può essere fatto di persona quanto on-line, la pandemia da un certo punto di vista è servita a creare link con persone che si allenavano con me anche a grandi distanze questo ha fatto sì che potessi ipotizzare una nuova attività anche al di fuori dei Confini regionali. Il mio è un mix di strategie alleno live e in remoto alla stessa maniera e con pari efficacia. L’attenzione del mio piano d’allenamento è sui glutei» continua Lia che ha sviluppato doti anche di digital influencer oltre che un ottimo allenatore motiva i suoi clienti con allegria e vivacità.

La lezione di Lia Nunziante

«La sensazione di sicurezza che ottieni quando sai che il tuo corpo può fare ciò che la mente vuole ti fa sentire davvero una supereroina. Cambia tutto: la tua psicologia, la tua sicurezza, il modo in cui ti avvicini alle cose – racconta Lia – il fitness è stata sempre la mia passione Poi è diventata un lavoro insieme, una nuova scoperta con la  pandemia durante la quale  abbiamo riscoperto modi per poter essere vicini ai nostri clienti anche in remoto, quello che prima sembrava un limite è diventato poi una forza ho iniziato ad allenare tante persone anche in remoto e quindi ho potuto mettere assieme un pacchetto clienti non solo in Campania ma anche su Milano questa popolarità e adesione mi ha fatto sperare di poter lavorare anche in altri luoghi».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *