Nuovi poveri, drammatico rapporto della Caritas: una famiglia su tre chiede aiuto per pagare l’affitto

giovedì 31 Marzo 12:05 - di Carlo Marini
nuovi poveri, Caritas

Dopo l’emergenza Covid-19, oltre una persona su tre tra quelle che si sono rivolte alla Caritas di Firenze si trova in una situazione in cui la relativa stabilità abitativa si associa a una difficoltà a far fronte alle spese della locazione. Nella maggior parte dei casi si tratta di soggetti che vivono in affitto. Una condizione di stabilità fragile sul piano abitativo che riguarda prevalentemente nuclei familiari in una fase del loro ciclo che è normalmente quella nella quale la presenza di figli piccoli diminuisce le capacità di reddito aumentando al contempo la necessità di risorse economiche.

E’ quanto emerge da un rapporto dell’Osservatorio delle povertà e delle risorse di Caritas Firenze, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Firenze, che racconta “attraverso i dati e con le testimonianze di coloro che stanno vivendo in prima persona i problemi legati alla casa, il complesso e sfaccettato tema della povertà abitativa e delle conseguenze che due anni di pandemia Covid-19 hanno avuto sui costi dell’abitare”.

Nel 2021 ben il 59,7% degli ‘stabili’ (con un incremento del 29% rispetto al 2018) riesce a far quadrare in qualche modo i risicati bilanci familiari, grazie al pacco viveri ricevuto dalla Caritas. A fronte del quadro fin qui evidenziato, non può non emergere l’allarme per l’impatto che il generalizzato rincaro delle utenze di luce e gas di questo ultimissimo periodo potrà avere sulle condizioni di questa fascia, che già in passato faticava a mantenere integra la risorsa fondamentale costituita da un alloggio stabile e che oggi rischia di diventare un “lusso” che molti di questi “nuovi poveri” non saranno in grado di salvaguardare nemmeno grazie al risparmio sulla spesa alimentare garantito dalla percezione del pacco viveri. Questo è testimoniato, a pochi giorni dall’uscita del nostro Report, da un’ulteriore emergenza si sta riscontrando presso i Centri di Ascolto della diocesi di Firenze: in tantissimi ci chiedono aiuto per problemi legati allo sfratto.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi