site logo
putin trattative
Esteri

Gli 007 di Kiev: ucciso generale russo Gerasimov. Putin fa il furbo: in Ucraina solo soldati professionisti

08 mar 2022 di Paolo Lami

Non ci sono né coscritti né riservisti fra le fila delle forze armate russe che stanno combattendo in Ucraina ma solo soldati professionisti, ha assicurato Vladimir Putin.

In una dichiarazione rilasciata oggi in occasione della Giornata internazionale della donna, il presidente russo ha affermato che solo soldati professionisti sono stati coinvolti nell’attacco al paese vicino.

Putin ha detto di comprendere le preoccupazioni delle madri, delle mogli e dei parenti dei soldati schierati in Ucraina.

Intanto il servizio di intelligence del ministero della Difesa di Kiev ha annunciato l’uccisione nei combattimenti vicino Kharkiv del generale russo Vitaly Gerasimov, capo di stato maggiore della 41ma armata.

Assieme a lui, secondo la stessa fonte, citata dal Guardian, sarebbero stati uccisi in Ucraina altri alti ufficiali.

L’agenzia di giornalismo investigativo Bellingcat ha reso noto di aver avuto conferma della morte del generale Gerasimov da una fonte russa.

Gerasimov ha preso parte alla seconda guerra cecena, all’operazione militare russa in Siria e all’annessione della Crimea.

Se confermata, la sua morte sarebbe la seconda di un generale russo in una settimana in Ucraina.

All’inizio di marzo, il suo vice comandante, il maggiore generale Andrei Sukhovetsky era stato ucciso, come confermato dai media russi, ricorda il Guardian.

Commenti
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono obbligatori.